My Little Pony: Avventura a Maretime – Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 04-06-2022 5:00 Aggiornato il: 04-06-2022 5:01

Se seguite il mondo dei cartoni animati o anime in ambito videoludico, sapete che spesso chi si occupa della distribuzione di tali giochi sul mercato è Bandai Namco, e su gentile concessione di quest’ultima vogliamo condividere con voi la Recensione di My Little Pony, dopo aver trascorso una manciata di ore in sua compagnia, per un facile platino.

My Little Pony: Avventura a Maretime – Recensione

In My Little Pony vestirete i panni di Sunny, la quale vuole riportare la magia a Equestria, organizzando il Maretime Bay Day, un festival oramai dimenticato da tempo, tuttavia c’è qualcuno disposto a fare il possibile per impedirlo, vandalizzando i cartelloni pubblicitari di Pegasi e Unicorni. Il gioco è suddiviso in zone, nelle quali bisognerà completare i medesimi incarichi, vale a dire cercare indizi per scoprire i colpevoli, recuperare oggetti da barattare con i vari personaggi incontrati, cimentarsi in minigiochi come la corsa a ostacoli, ed esplorare gli scenari in cerca di collezionabili, i quali una volta raccolti a sufficienza sbloccheranno personalizzazioni per la protagonista.

Inizialmente potrete spostarvi normalmente, ad avventura inoltrata sbloccherete i pattini, i quali vi consentiranno di muovervi velocemente, raccogliendo più in fretta i collezionabili. Il mondo di gioco è unico ma ogni zona è bloccata fino a quando non completerete la precedente, unificando infine il tutto per essere esplorato liberamente una volta completata l’avventura, al fine di sbloccare ogni cosmetico e minigioco, con la premessa che gli oggetti estetici serviranno solo ed unicamente a personalizzare Sunny, dagli occhiali ai cappelli, le ali ed altri accessori, l’unico elemento che influenzerà il gameplay risiede nei pattini.

La longevità del titolo si attesta sulle 5 ore circa, con una manciata di minigiochi ripetibili in singolo o multiplayer, dal radunare conigli e granchi alla corsa ad ostacoli, musical o il volo nei cerchi. Il tutto rappresentato con uno stile grafico 3D fedele alla serie animata, con doppiaggio in italiano ma assenza della sincronizzazione del labbiale, ciò rende i dialoghi anticipati o in ritardo, nulla di fastidioso, ad eccezione dei tempi di caricamento tra una zona e l’altra non prorpio generoso in termini di rapidità. My Little Pony presenta un gameplay semplice, immediato, alla portata di tutti, il quale vi invoglierà ad esplorare ogni zona da cima a fondo grazie alla presenza dei collezionabili e segreti vari.

Prima vi abbiamo accennato di Trofei, questo perchè è uno dei quei giochi che si lascia facilmente e velocemente platinare se giocato su PlayStation, basterà infatti raggiungere i titoli di coda assicurandosi di svolgere ogni attività e raccogliere i collezionabili per poterlo completare definitivamente. I collezionabili sono rappresentati da stelle e pignatte in bella mostra, difficilmente mancabili, alcune di essi offerte come ricompensa dal completamento delle attività proposte, dunque nulla di così complesso o longevo, come detto in meno di 5 ore riuscirete a raggiungere i titoli di coda ed aggiungere un altro platino alla vostra collezione.

Abbiamo apprezzato sia lo stile grafico che il doppiaggio in italiano, con cali di frame rate completamente assenti su PS5, seppure giocato in retrocompabilità, essendo la versione PS4. My Little Pony è un gioco semplice, facile, immediato e divertente seppur ripetitivo, da giocare in compagnia con figlia o nipote nelle calde giornate estive.

My Little Pony: Avventura a Maretime Gameplay Trailer

7.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato