Mad Rat Dead: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 01-11-2020 7:50

Se ci seguite da tempo come sapete trattiamo spesso giochi Nippon Ichi Software e NIS America, un duo di cui non si può fare a meno se si è appassionati di titoli provenienti dal paese del sol levante, un pò come grandi case quali Capcom, SEGA, Square-Enix e così via dicendo.

Con questa premessa oggi vogliamo condividere con voi la Recensione di Mad Rat Dead, un platform musicale unico nel suo genere, che arriva sul mercato per PS4 e Nintendo Switch in tempo per Halloween. Disponibile da qualche giorno, a seguire vi riportiamo le nostre impressioni sul titolo, dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia.

Mad Rat Dead Recensione

In Mad Rat Dead vestite i panni di un topo o cavia da laboratorio, il quale viene riportato in vita dalla divinità dei topi, allo scopo di vendicarsi degli umani che lo hanno utilizzato per i propri esperimenti in laboratorio. Come anticipato Mad Rat Dead è un platform e come tale salterete, vi sposterete in scenari 2D, attaccherete nemici e raccoglierete degli oggetti, tuttavia dovrete farlo seguendo il ritmo.

Durante lo svolgimento dei livelli dovrete premere i tasti con il giusto tempismo per spostarvi, saltare, attaccare, evitando di finire nel vuoto o di urtare i nemici. L’avventura si suddivide in capitoli, a loro volta divisi in livelli, i quali dovranno essere portati a termine entro il tempo limite per evitare il gameover. Cadere nel vuoto o urtare i nemici non farà scattare il gameover, ma attiverà il Rewind, funzionalità che vi consentirà di mandare indietro il tempo per ripetere l’ultima azione.

Se da una parte ciò rende il titolo semplice, perchè potrete riprovarci infinite volte, dall’altra alla lunga vi accorgerete di come la frustrazione spesso prenderà il sopravvento, sopratutto quando ripeterete tante e tante volte lo stesso salto. Nel corso dei livelli vi imbatterete in frammenti che una volta raccolti vi permetteranno di incrementare il timer, avendo più tempo a disposizione per ultimare il livello ed evitare il gameover.

Commettere un certo numero di errori in seguenza bloccherà il topo, impedendovi di compiere delle azioni per pochi secondi, finendo nel vuoto a seguito di salti malcalibrati in termini ritmici. Come ogni titolo Nippon Ichi Software o NIS America non mancano al’appelo righe e righe di dialoghi fumettosi in inglese, i quali possono essere skippati per passare subito all’azione.

Durante lo svolgimento dei livelli potrete tenere a portata d’occhio non solo degli indicatori luminosi che rappresentano il vostro avanzamento nel livello, ma anche il timer e il contatore delle combo, oltre il cuore pulsante con delle onde che vi aiuteranno a capire quando premere i pulsanti, nonostante l’avventura si apri con un Tutorial, che illustra tutto quello che c’è da sapere per giocare.

Non mancano all’appello boss da sconfiggere al termine dei vari capitoli, i quali richiederanno come per i livelli affrontati, il giusto tempismo per colpirli o schivare i loro attacchi. Mad Rat Dead vi porterà in varie ambientazioni, dal laboratorio alle fogne, fino alla libertà scaturita da un paesaggio cittadino e boscoso, con un cielo limpido e azzurro.

Nessun equipaggiamento da sbloccare, collezionabile da raccogliere, abilità o potenziamento da ottenere, sarete solo voi contro il tempo, dovrete arrivare al termine dei livelli il più in fretta possibile per essere ricompensati con l’adeguato voto. Completando gli stage sbloccherete non solo la musica per essere riprodotta in qualsiasi momento ramite l’apposito menù, ma anche il livello in forma rigiocabile.

La longevità si attesta al di sotto delle 10 ore circa, considerando che l’assenza di collezionabili o contenuti da sbloccare, rende il titolo rigiocabile solo per cercare di battere il precedente punteggio. Il tutto realizzato con un comparto grafico cartoonesco che strizza l’occhio a Ducktales e molti altri platform a scorrimento 2D, dando la sensazione di trovarsi di fronte un cartone animato più che un gioco.

Da elogiare il punto forte del titolo, il quale risiede nella colonna sonora, ritmica e che si lascia ascoltare per l’intera durata, in grado di conquistarvi con le sue tracce, originali e diversificate tra loro stage dopo stage. Un titolo che nonostante alla lunga risulti abbastanza ripetitivo, vi divertirà e intratterrà per l’intera durata, portandovi a completarlo in sol boccone come si soul dire. Una piccola perla che merita la vostra attenzione ed un posto speciale nella libreria giochi.

Mad Rat Dead Gameplay Trailer

8.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato