Lapis x Labyrinth: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 24-05-2019 7:43

Dopo The Princess Guide e Penny Punching Princess, NIS America porta su Nintendo Switch e PS4 “Lapis x Labyrinth”, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione,dopo aver messo le mani sull’edizione Playstation 4 del gioco.

Lapis x Labyrinth Recensione

Lapis x Labyrinth come molti altri titoli prodotti dalla celebre compagnia, è privo di una vera e propria storia, lasciando al giocatore la possibilità di gustarsi ogni momento di gioco, dall’esplorazione ai combattimenti, affidando la narrazione all’interazione con i vari personaggi presenti nell’HUB.

Il gioco inizia con un Tutorial, dove ci vengono illustrate tutte le meccaniche di gioco da padroneggiare, dallo spostamento dei personaggi negli scenari alle varie tipologie di attacco presenti. Dopo aver completato il livello introduttivo, ci ritroviamo nell’HUB principale, all’esterno della propria abitazione, pronti a partire per una nuova avventura. 

L’HUB è strutturato in vari livelli, dove ad attenderci vi sono personaggi di ogni tipo, specializzati in campi unici, dall’esperto di classi a colei che ci affida le missioni.

8 le classi disponibili, tra cui Cacciatore, Necromante, Maid, Shielder, Fuciliere, Strega, Distruttore e BishOp. Ogni classe ha un differente personaggio, dotato di abilità ed equipaggiamenti unici, dal Cacciatore armato di spadoni al Necromante con la falce della morte, Shielder con uno scudone, 2 pistole per il Fuciliere, un bastone magico per la Strega e cosi via dicendo.

Il gioco consente di scendere in battaglia con 2 personaggi, fondendo dunque le abilità del Cacciatore a quelle del Distruttore o la Maid al Fuciliere, giusto per citare qualche esempio, beneficiando dei poteri, abilità e potenziamenti di entrambi.

Come suggerisce il nome stesso del titolo, Lapis x Labyrinth è strutturato in labirinti 2D, dove bisogna eliminare ogni nemico ci capiti a tiro, aprire forzieri, cimentarci in minigiochi e naturalmente boss fight.

I due personaggi scelti possono essere sia scambiati di posizione in qualsiasi momento che utilizzati entrambi per compiere degli attacchi concatenati, incrementando di conseguenza il moltiplicatore delle combo ed ottenendo un punteggio maggiore.

Le QUEST si suddividono non solo per location ma anche per difficoltà e richiesta. Dopo aver selezionato la Quest dalla bacheca, basterà interagire con un personaggio apposito per scendere nel labirinto sottostante, senza alcuna schermata di caricamento, il tutto in modo istantaneo.

I livelli sono a tempo, per tanto l’esplorazione viene spesso compromessa dal cronometro presente nell’angolo in alto a destra dello schermo, obbligandoci a giungere alla fine del labirinto prima dello scadere.

Tramite l’HUD su schermo è possibile tenere sotto controllo le barre vitali dei personaggi, il loro livello, il punteggio, quanto resta per portare a termine il livello e naturalmente l’indicatore delle combo.

Una volta completata la missione si rientra alla base, per beneficiare delle ricompense ottenute, con la possibilità di livellare e migliorare ogni classe e di conseguenza personaggio. Lapis x Labyrinth non conosce la pietà, ponendoci di fronte a livelli ricchi di nemici e il più delle volte impegnativi, come fossimo in MUSOU in 2D.

Alla morte di entrambi i personaggi controlleremo una sorta di scrigno, il quale ci consente di far tornare gli eroi defunti in vita, ma se colpito morirà all’istante causando il gameover.

Lapis x Labyrinth Screenshot

Tramite il menù di pausa è possibile accedere allo status dei personaggi, controllare i tesori ottenuti, modificare gli equipaggiamenti di ogni personaggio, scegliendo dunque arma primaria, scudo, consumabili e artefatti, o accedere agli oggetti raccolti.

Non manca all’appello un negozio dove fare acquisti con le monete ottenute in gioco, presso il quale acquistare consumabili, armi e migliorie di ogni tipo.Il tutto realizzato con uno stile grafico che ricorda i capolavori di Vanillaware, un cell shading ma dai tratti scuri e mercati. 

Lapis x Labyrinth è un RPG 2D che fonde varie meccaniche di gioco tra loro, dando vita ad un’idea originale seppure alla lunga ripetitiva.

Lapis x Labyrinth Gameplay Trailer

Di seguito vi riportiamo il nostro Gameplay delle prime missioni:

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 7.6/10
    Gameplay - 7.6/10
  • 7.8/10
    Sonoro - 7.8/10
  • 6.6/10
    Trama - 6.6/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
7.5/10

Giovanni Damiano

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento, trascorre le giornate nei meandri più tenebrosi della Transilvania, cibandosi di conoscenza.

Se volete contattarmi potete farlo con una Email o sui Social Facebook,Twitter, Ludomedia , Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato