Gravel: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 02-03-2018 10:47 Aggiornato il: 23-03-2018 16:38

Dopo averci deliziato con Monster Energy Supercross, Milestone ci porta nel fantastico mondo di Gravel, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, anticipandovi che il titolo è disponibile su PC, PS4 e Xbox One.

Prima di proseguire nella lettura, vi invitiamo ad entrare a far parte della nostra community su Discord

Gravel Recensione

Quando si parla di Racing Game, spesso vengono associati a titoli Open World del calibro di The Crew, Forza Horizon, Need For Speed e molti altri, ma con Gravel, Milestone ha deciso di abbracciare uno stile di gioco più tradizionale, suddiviso in eventi individuali. 

Dopo aver partecipato ad una prima gara, la quale consente di apprendere le meccaniche di gioco basilari, ci ritroviamo nel menù principale, da dove è possibile partecipare all’OFF Road Masters, gara libera, multiplayer online, attacco al tempo, sfide della settimana e contenuti scaricabili.

Il cuore pulsante dell’esperienza di gioco risiede indubbiamente nell’Off Road Masters, modalità di gioco suddivisa in numerosi eventi di vario tipo, nei quali siamo chiamati a vincere le tante gare proposte, ottenendo stelle che consentono l’avanzamento nella suddetta modalità.

L’Off Road Masters è una trasmissione televisiva suddivisa in Episodi, per ognuno di essi vi sono gare di vario tipo da portare a termine, e ve le illustriamo di seguito:

  • Gara a Checkpoint: Il giocatore deve attraversare i vari checkpoint disseminati lungo il circuito, vincendo la gara
  • Gara a Giri:  Gare tradizionali, dove l’assenza dei checkpoint, consente ai giocatori di utilizzare l’approccio migliore per vincere 
  • Time Attacck: Rivolta a coloro che desiderano mettere alla prova le proprie abilità, contrastando il tempo registrato dai creatori
  • Campionato: Un set di gare misto, proposte consecutivamente 
  • Head to Head: Gare dove bisogna sfidare un secondo corridore in un testa a testa
  • Smash Up: Gare rivolte a coloro che amano la distruzione oltre che la corsa tradizionale
  • Eliminazione: Gare a tempo, dove gli sfidanti vengono eliminati progressivamente, allo scadere del contatore

Per ogni gara vinta è possibile ricevere da una a 3 stelle a seconda degli obiettivi portati a termine, i quali vengono riportati all’inizio di ogni competizione, dalla vittoria della gara al completamento della stessa.

Progredendo nella suddetta modalità possibile accumulare punti esperienza, i quali consentono di livellare con il pilota allo scopo di sbloccare nuovi veicoli, skin e quanto altro ancora, come da tradizione per i Racing Game Milestone.

Proseguendo troviamo la modalità Libera, che come suggerisce il nome stesso, permette di cimentarsi in gare libere nei tanti circuiti proposti suddivisi in località, le quali come accade per le auto, vanno sbloccati con il sistema di progressione.

Dopo aver selezionato location e circuito, è possibile scegliere una delle tante auto sbloccate suddivise per categoria: Cross Country, Extreme Racing, Speed Cross e Trophy Trucks. 

Xbox Live consente invece di partecipare al Matchmaking tradizionale, accedere alla classifiche o creare una partita con regole personali, dal circuito al tipo di veicolo e cosi via dicendo, quest’ultima modalità riservata a coloro che desiderano sfidare gli amici tramite il sistema a inviti.

Time Attacck invece come per la modalità libera, consente di cimentarsi nei circuiti sbloccati e con le vetture ottenute progredendo nella modalità principale, ma a differenza della libera, bisogna correre contro il tempo.

Infine abbiamo Sfide della settimana, gare che vengono proposte da Milestone a cadenza settimanale, rivolte a coloro che dopo aver portato a termine l’Off Road Masters, sono alla ricerca di una competizione continua nel tempo.

Durante le gare non poteva di certo mancare all’appello il REWIND, utile per riavvolgere il tempo durante la competizione, allo scopo di riprovare curve e sorpassi, imparando dagli errori commessi in precedenza.

Dal punto di vista grafico, il titolo si presenta carente negli scenari ma con una modellazione poligonale quasi impeccabile per le vetture. Durante le gare ci siamo spesso imbattuti in caricamenti lenti per quanto riguarda le texture degli elementi.

Nulla da ridire per il Gameplay, che varia a seconda del livello di difficoltà indicato, da un sistema di guida semplice e con cambio automatico ad una guida professionale, rivolta a coloro che sono alla ricerca di un maggiore realismo, tramite la disattivazione degli aiuti.

Ottima la colonna sonora, la quale si sposa alla perfezione sia durante la navigazione nei menù di gioco che nelle gare. Gravel è la dimostrazione di come Milestone abbia fatto notevoli passi da gigante in questo ultimo periodo, nonostante l’Unreal Engine non sia ancora stato padroneggiato a dovere.  

Gravel Gameplay Trailer

7.8

Grafica
7.0
70%
Gameplay
8.0
80%
Sonoro
7.8
78%
Longevità
8.5
85%

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato