Giraffe and Annika: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 05-09-2020 9:05

Quando si vuole conquistare gli amanti di Manga e Anime con un videogioco, lo si fa optando per uno stile grafico ispirato proprio all’animazione, e se si prende come punto di riferimento lo Studio Ghibli, il successo è assicurato.

Tuttavia ci sono delle eccezioni, dopotutto anche se il detto afferma che non è la grafica a fare il gioco, ve ne è un secondo che dice che anche l’occhio vuole la sua parte. Con questa premessa quest’oggi vogliamo condividere con voi la Recensione di Giraffe and Annika, disponibile da tempo su PC ma giunto di recente su Console.

Giraffe and Annika Recensione

Giraffe and Annika narra la storia di una bimba-gatto di nome Annika, priva di memoria, la quale si risveglia su un’isola popolata da magiche creature e antropomorfe. Dopo aver assistito ad una cutscene iniziale, verrete lasciati liberi di esplorare i dintorni, imbattendovi nei primi elementi e personaggi con i quali interagirete.

Già dalle prime fasi farete la conoscenza di Giraffe, un ragazzo-lupo che vi assegnerà una missione, quella di recuperare dei frammenti di stella disseminati nei Dungeon e custoditi da vari Boss, frammenti che vi serviranno sia per ricordare e quindi recuperare parte della memoria andata perduta, che per sbloccare nuove abilità per Annika.

Il gioco si divide sostanzialmente in due parti, da un lato abbiamo l’esplorazione e dall’altra i combattimenti a ritmo musicale. Durante le fasi esplorative come già anticipato potrete interagire con personaggi ed elementi di vario tipo, utilizzando le abilità sbloccate gradualmente per accedere a zone inizialmente inaccessibili.

Raccogliendo i frammenti di stella potrete sbloccare il salto, la corsa, più tempo in immersione, azioni che solitamente in un qualsiasi gioco sono disponibili fin da subito, ciò dimostra di come il team sia abbastanza a corto di idee in termini di abilità da dare ad Annika. I combattimenti contro i Boss vengono invece gestiti da una sorta di rythm game, nel quale dovrete premere i tasti con il giusto ritmo e tempismo per avere la meglio.

Sul fronte tecnico vi sono dei cali di frame rate di tanto in tanto, con bug e glitch di quà e là, e se il Gameplay è abbastanza scarno, il comparto grafico non è da meno, con modelli dei scenari e personaggi che sembrano usciti da un gioco realizzato in Unreal Engine 3 o Unity con Assets alle prime armi. Nonostante si tratti di un gioco di fine generazione console, l’impressione è di trovarsi più che altro alle fasi iniziali di qualche generazione fa.

Nulla da ridire per il comparto Audio, con una colonna sonora piacevole da ascoltare, sopratutto durante lo scontro con i Boss, dopotutto si tratta in parte di un gioco musicale no? Nonostante la varietà dei Dungeon, gli ambienti appaiono il più delle volte spogli e privi di carisma, con una manciata di elementi interagibili e che non spronano il giocatore all’esplorazione.

Giraffe and Annika è un titolo che si lascia giocare nei tempi morti, dove le grandi uscite sono ben distanti, ma non è di certo questo il caso, in quanto arriva su console in un periodo dove i Tripla A la fanno da padrone, partendo da Marvel’s Avengers e giochi in uscita nel mese.

Giraffe and Annika Gameplay Trailer

5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato