Ghosts ‘n Goblins Resurrection: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 04-06-2021 7:16

Era il lontano 1985 quando Ghost ‘n Goblins arrivò nelle sala giochi, un platform Arcade piuttosto punitivo e difficile, rivolto ai giocatori più esperti e temerari, che all’epoca portò via intere paghette in monetine.

Nel corso degli anni Capcom ha proposto più volte il gioco in svariate versioni e su molteplici piattaforme, fino a farlo scomparire dai radar, almeno fino ad oggi. A seguire dunque la Recensione di Ghosts ‘n Goblins Resurrection.

Ghosts ‘n Goblins Resurrection Recensione

Ghost ‘n Goblins Resurrection come suggerisce il nome stesso è una vera e propria rinascita per il franchise, pur rimanendo naturalmente fedele al gioco originale, sia in ambientazioni che in trama. Nel corso dell’avventura vestite i panni di un cavaliere di nome Sir Arthur, il cui compito è quello di salvare la sua bella da un mostro noto come Astharot, il quale ha incaricato un demone alato di rapire la fanciulla.

Resurrection propone le medesime meccaniche dell’epoca ma con una serie di novità decisamente interessanti. Torna il sistema a livelli ma con la possibilità di scegliere il percorso da intraprendere per arrivare ai titoli di coda, tenendo presente che ciascun livello può essere rigiocato, ciò permette di completare tutti gli stage disponibili, nei quali avrete disposizione non solo la fidata lancia di Arthur ma anche una lunga serie di equipaggiamenti, abilità e potenziamenti vari.

Aprendo dei forzieri potrete sostituire l’arma in uso, raccogliendo una sorta di lucciole avrete la possibilità di spenderle in un albero delle abilità, per sbloccare nuovi poteri per il protagonista, utilizzabili una volta caricata l’apposita energia, equipaggiabili in slot. Dalla lancia ad una magia in grado di evocare delle palle rotanti, passando per un martello che provoca delle onde d’urto e molti altri. Al termine di ogni livello vi sono Boss da sconfiggere, i quali una volta eliminati permettono l’accesso alla zona successiva mediante un’apposita chiave.

L’intera avventura può essere affrontata sia in singolo che in co-operativa locale, inoltre a differenza del gioco originale che proponeva delle difficoltà elevate, il Resurrection offre ai neofiti la possibilità di arrivare ai titoli di coda evitando la frustrazione di dover ripetere il livello o l’intero gioco dall’inizio in caso di morte. Il nuovo livello di difficoltà offre vite infinite e la possibilità di riprendere la partita dall’ultimo checkpoint raggiunto , di conseguenza chiunque sarà in grado di dire ho finito Ghost ‘n Goblins. Naturalmente non mancano all’appello difficoltà più elevate rivolte agli esperti.

Resurrection dunque tirando le somme offre un nuovo livello di difficoltà semplificato, la co-operativa locale, la possibilità di sbloccare una generosa quantità di abilità, nuovi equipaggiamenti da padroneggiare oltre la classica lancia e percorsi da scegliere per arrivare ai titoli di coda. Se ciò non bastasse potrete anche contare su un comparto grafico in cel-shading, il quale rende l’avventura più cartoonesca e moderna.

Ghosts ‘n Goblins Resurrection è sia un’occasione da cogliere al volo per i neofiti di completare una delle avventure più belle di Capcom, che per i vecchi giocatori di rivivere le gesta del nobile Sir Arthur.

Ghosts ‘n Goblins Resurrection Gameplay Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato