Ghostrunner: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 02-11-2020 8:25

Cosa ottenete se combinate Mirror’s Edge a Shadow Warriors? La risposta è molto semplice, Ghostrunner.

Quest’oggi dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia, vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, anticipandovi che Ghostrunner è già disponibile su PC e console di attuale generazione, arriverà prossimamente anche su PS5 e Xbox Series X.

Ghostrunner Recensione

Come anticipato, Ghostrunner combina il parkour di Mirror’s Edge ai combattimenti frenetici e violenti di Shadow Warriors. Nel gioco vestite i panni di un ninja cibernetico in un futuro cyberpunk, dove la tecnologia ha preso il sopravvento sull’umanità. Una catastrofe ha portato i pochi sopravvissuti a rifugiarsi in una grande torre controllata dal Maestro delle Chiavi, il quale governa col pugno di ferro.

La vostra missione sarà quella di scalare la torre e scontrarvi con il Maestro delle Chiavi, per farlo dovrete evitare ostacoli mortali e sconfiggere molteplici nemici, utilizzando la sola katana e le varie abilità che potete sbloccare strada facendo. Inizialmente avrete una basetta con pochi slot elettrici da utilizzare, col progredire della trama potrete ottenere nuovi slot, dove collocare dei pezzi del Tetris per ottenere delle abilità.

Ciò vi porterà di conseguenza a scegliere con attenzione i pezzi da utilizzare e quindi le abilità da equipaggiare, da una maggiore marcatura di nemici e collezionabili alla possibilità di rimandare i proiettili ai nemici, incrementare la durata delle schivate ed altro ancora. Nel mondo di gioco sono disseminati e ben celati dei collezionabili, pensati per gli amanti dei completisti, collocati in punti strategici.

Ghostrunner è strutturato in livelli, nonostante siano ambientati per lo più all’interno della torre, la quale sembra uscita da una città cyberpunk. Spesso vi ritroverete in scenari per lo più simili tra loro, dove dovrete saltare di muro in muro, colpire i nemici evitando i colpi, attivare meccanismi e oscillare con una liana cibernetica. Non esiste una barra della stamina, non avrete cuori a disposizione, al primo colpo ricevuto dovrete ricominciare dall’ultimo checkpoint.

Ghostrunner è frenetico, violento, impegnativo e frustrante, al punto da scatenare inevitabilmente la vostra ira, sopratutto dopo aver perso la vita per un colpo non schivato di un nemico in lontananza. In alcuni punti dovrete ad esempio saltare di muro in muro, scivolare, oscillare ed eliminare i nemici in successione, e se da un lato vi è l’ira e la frustrazione del prova e riprova, dall’altro vi è un senso di grande appagamento dopo aver portato a termine un livello.

Il tutto narrato in lingua inglese con i sottotitoli in italiano, cosa che eviterete spesso di consultare, in quanto impegnati a superare una particolare sessione. Livello dopo livello imparerete a spostarvi rapidamente nello scenario, in un gioco in cui non vi è possibilità di scegliere la difficoltà, con nemici precisi e letali, in grado di colpirvi ed eliminarvi da grandi distanze e con un’accurata precisione.

Sul fronte grafico Ghostrunner non è poi così eclatante, a causa di ambientazioni per lo più simili tra loro, nulla da ridire invece sul Gameplay frenetico e veloce, con una colonna sonora che si sposa alla perfezione con l’intera esperienza, ed una longevità che vi porterà via una decina di ore o poco più. Un titolo indubbiamente di nicchia, rivolto per lo più agli amanti della Sfida.

Ghostrunner Gameplay Trailer

7.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato