Generation Zero: Recensione e Gameplay Trailer

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 02-04-2019 8:29

Dai creatori di Just Cause arriva Generation Zero, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, dopo aver messo le mani sull’edizione PC del titolo, sviluppato da Avalanche Studios. 

Generation Zero Recensione

Ci troviamo in un open world popolato da robottoni killer, nei panni di un personaggio personalizzabile tramite l’editor iniziale. Partiamo fin da subito precisando che pur essendo un mondo enorme da esplorare è il più delle volte vuoto e ripetitivo.

Il gioco è ambientato in una Svezia post-apocalittica ed essendo un open world inutile dire che capiterà spesso di camminare su materiali di vario tipo, da prati che si estendono a vista d’occhio a vetri, pavimenti, rocce e quanto altro, ognuno con un proprio feedback audio e lo stesso vige per gli scontri a fuoco con le differenti armi.

La seconda guerra mondiale è terminata da poco e la Svezia ha investito molto per la difesa dei propri confini, tramite lo sviluppo di robot militari potenzialmente pericolosi e aggressivi.

Il protagonista trascorre le sue giornate pescando, quando ad un tratto l’imbarcazione viene colpita, sopravvissuti all’inferno di fuoco raggiungiamo la riva dove ha inizio l’avventura.

Come accade con i Battle Royale, ci ritroviamo senza armi, munizioni o altro, obbligati ad esplorare la mappa alla ricerca di tutto l’occorrente per sopravvivere alle minacce meccaniche che vagano per i territori svedesi.

Lo scopo ultimo del gioco è quello di ritrovare dei superstiti, esplorando abitazioni apparentemente deserte, laghi, boschi, fattorie e fabbriche. A raccontare la storia vi sono non solo delle note sparse per lo scenario ma anche degli audiolog.

Numerose le ore richieste per portare a termine l’avventura, la quale risulta lunga, frustrante e ripetitiva, senza la possibilità di interagire con personaggi secondari, con missioni per lo più simili tra di loro.

Nessun veicolo pronto a renderci le lunghe traversate più semplici, comode e veloci, gli spostamenti avvengono difatti solo a piedi. Riempire una mappa così vasta non è un’operazione semplice, richiede tempo e risorse, per tale motivo il team ha optato per il semplice copia e incolla dei medesimi elementi riproposti all’infinito, non solo per le abitazioni esterne ma anche gli interni delle stesse.

Le missioni ci richiederanno di raccogliere determinate risorse sopravvivendo allo stesso tempo alle pattuglie robotiche, quest’ultime di poca varietà, ponendoci di fronte quasi sempre gli stessi tipi di robot armati di mitragliatori.

Discreta l’intelligenza artificiale, la quale rende i robot spietati, precisi e pronti a tutto per eliminarci, ma che possono essere messi facilmente in difficoltà con qualche riparo. Non manca all’appello la possibilità di livellare e migliorare le statistiche del protagonista.

Sconfiggendo i robot si ottengono punti esperienza da spendere per acquistare nuove abilità, peccato che il livellamento è cosi lento da impedirci di ottenere determinate agevolazioni in poco tempo, incrementando la difficoltà che già di per se non risulta una passeggiata.

Il titolo supporta il multiplayer co-operativo, capiterà di rado di imbattersi in altri giocatori sconosciuti, pronti ad aiutarci o sfruttarci come diversivo per sfuggire ai robot indisturbati. 

   

Sul fronte tecnico il titolo si comporta in modo ottimale su PC mai soggetto a bruschi cali di frame rate, con il giusto compromesso tra risoluzione e prestazioni, peccato però che Generation Zero sia tutto fumo e niente arrosto.

Un vasto open world decisamente deludente in termini di contenuti, gli spostamenti a piedi, l’assenza di NPC con i quali interagire, la ripetitività delle missioni e l’aggressività dei robot, senza la possibilità di livellare con il giusto tempismo, rendono l’esperienza di gioco frustrante e noiosa.  

Generation Zero Gameplay Trailer

A seguire vi riportiamo il nostro Gameplay tratto dalla Closed BETA:

  • 5/10
    Grafica - 5/10
  • 4/10
    Gameplay - 4/10
  • 6.2/10
    Sonoro - 6.2/10
  • 3/10
    Trama - 3/10
  • 7/10
    Longevità - 7/10
5/10

Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento, trascorre le giornate nei meandri più tenerbrosi della Transilvania, cibandosi di conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato