Fall of Light: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 27-09-2017 7:54 Aggiornato il: 27-09-2017 10:22

Quando Dark Souls incontra ICO nasce Fall of Light, il nuovo RPG isometrico che parla italiano, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, dopo aver provato il titolo su PC Steam

Una luce nelle tenebre

Fall of Light è la prima opera videoludica creata dal team Runeheads, incentrato sullo stile souls ma con meccaniche di gioco tratte da ICO, in cui il rapporto tra i due protagonisti presenti nel titolo è di vitale importanza.  

Il giocatore viene catapultato in un mondo popolato da anime afflitte e avvolto nelle tenebre, nei panni di un vecchio guerriero di nome Nyx, dovremo salvare la figlia Aether.

Nel corso dell’avventura capiterà spesso di imbattersi in libri sparsi nelle varie aree, i quali raccontano al meglio la trama, arricchendo la stessa con ulteriori dettagli, il tutto condito da un’atmosfera misteriosa quanto originale e interessante.

14 le ore richieste per il completamento dell’avventura. La necessità di proteggere e badare alla figlia costantemente, a volte ci porta alla frustrazione, in quanto spesso capiterà di ritrovarsi a fronteggiare le ombre per impedire il rapimento della stessa, in caso di esito negativo dovremo dirigerci alla ricerca della gabbia in cui è stata imprigionata e liberarla. 

Nelle varie zone che compongono il mondo di gioco, ci ritroveremo di fronte a checkpoint seppure non molto ravvicinati tra di loro, attivabili solo in compagnia della figlia, la quale consente di salvare i progressi di gioco. 

Non manca all’appello la componente ruolistica, dalla gestione delle armi da impugnare a quelle da conservare, passando per un’inventario in cui è possibile cambiare il loadout per impugnare armi a due mani o combinare la spada con lo scudo, adoperandosi delle armi da distanza per eliminare i nemici senza avvicinarsi.

Le armi, nonostante non dispongano di statistiche proprie, risultano differenti tra loro in velocità, danno e altre caratteristiche. Come accade in ogni gioco di ruolo che si rispetti, la barra vitale è ripristinabile tramite le pozioni mentre la stamina si ricarica in maniera graduale.

Uccidendo gli avversari riempiremo un’apposita barra da spendere presso i checkpoint. Sia gli scontri con i boss che con i singoli nemici, si basano sul tempismo, portandoci ad attaccare, difendersi e schivare per tutto il tempo, tenendo sotto controllo la barra della stamina, per non consumarla rapidamente, ritrovandoci senza la possibilità di attaccare o difenderci.   

Dopo aver assistito alla prima cutscene introduttiva, veniamo catapultati nel gioco vero e proprio, con la possibilità di famigliarizzare con le meccaniche di gioco. Equipaggiati con un mantello, partiremo alla ricerca di una spada ed uno scudo, per difenderci dai numerosi nemici che incontreremo durante il cammino.

 

Attivando le leve o interruttori si sblocca l’accesso a zone inizialmente inaccessibili, dove è possibile recuperare tramite forzieri oggetti utili o interagire con personaggi secondari,al fine di ottenere un migliore equipaggiamento.

Nel corso dei giorni dopo il lancio del titolo, gli sviluppatori hanno pubblicato svariate patch, al fine di risolvere i problemi legati alle collisioni, migliorando ed ottimizzando il gioco il più possibile.   

Nel caso siate interessati a provarlo, potete scaricare GRATUITAMENTE la DEMO su Steam!

7.0

Grafica
6.0
60%
Gameplay
7.5
75%
Sonoro
6.5
65%
Longevità
7.8
78%
Trama
7.0
70%

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato