Devil’s Hunt: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 17-09-2019 10:21

L’erede spirituale di Devil May Cry è disponibile da oggi su PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch, dopo aver messo le mani sull’edizione PC vogliamo condividere con voi la Recensione di Devil’s Hunt.

Devil’s Hunt Recensione

Devil’s Hunt nasce dall’idea di Layopi Games e 1C Company /1C Entertainment, basato su un romanzo, per tanto si tratta per lo più di una trasposizione videoludica più che un progetto originale, il quale vede i giocatori vestire i panni di Desmond Perance, suicidatosi a causa di una sconfitta nell’ultimo incontro e del ripudio di suo padre per il disonore.

Privatosi della vita ottiene la possibilità di tornare sulla Terra in cambio della mietitura di Anime per conto del signore oscuro, stipulato un patto con lo stesso viene accompagnato dalla Morte sul pianeta di origine per una seconda occasione, seppure con uno scopo differente.

La Terra è nel bel mezzo dell’Apocalisse, gli angeli e i demoni lottano tra loro per il controllo della Terra e delle Anime che la popolano. Desmond è ora un mietitore di anime, spetterà a voi trucidare le mostruosità che popolano il creato per ottenere le loro anime.  

Prima vi abbiamo accennato di Devil May Cry, questo perchè prende alcune meccaniche di gioco dallo stesso. Il protagonista può contare sulle abilità a disposizione per eliminare i nemici, tra cui la trasformazione in demone, la quale lo rende invincibile e potente per un breve periodo di tempo.

Eliminando gli avversari o esplorando gli scenari si ottengono anime con le quali potenziare e migliorare il protagonista, sbloccando nuove abilità, attacchi ed altro ancora, combinabili tra di loro per dare vita a delle combo devastanti.

Giocato su PC, Devil’s Hunt è afflitto da alcuni cali di frame rate che non rovinano l’esperienza di gioco, a causa di un motore grafico datato che non riesce a gestire al meglio i combattimenti, proponendo allo stesso tempo scenari non eclatanti e personaggi modellati ed animati discretamente.

3 le abilità che è possibile potenziare che è possibile migliorare scegliendo vari ramificazioni, ottenendo nuove mosse e movenze da utilizzare in combattimento. Sempre rimanendo in tema scontri, purtroppo non è possibile bloccare la camera su un nemico, ciò rende difficoltosa a volte mandare a segno un colpo.

Come anticipato è possibile tramutarsi in un demone riempendo l’apposita barra, la quale si ricarica mandando a segno i vari attacchi, trasformazione di breve durata ma che potrebbe tornarvi utile sia nello scontro con molteplici nemici che  boss.

In termini di difficoltà il titolo si lascia giocare, rendendo possibile a chiunque portare a termine l’avventura, seppure le sfide siano state sviluppate per renderle impegnative quel tanto che basta da non stressare il giocatore ma nemmeno rendere la vita facile allo stresso. 

Devil’s Hunt vi porterà via 6 ore circa del vostro tempo, una trasposizione videoludica che racconta i momenti salienti del romanzo, il succo del discorso come si suol dire, tralasciando numerosi dettagli che è possibile trovare solo nello stesso.

Il titolo lascia spazio anche a quella mola di giocatori che ama esplorare gli scenari, seppure non siano così generosi in termini di dimensioni o possibilità.  Un gioco al di sotto delle aspettative ma che riesce a intrattenere il giocatore, seppure la qualità dello stesso lo rende in secondo piano di fronte alle grandi uscite di Settembre 2019.

Devil’s Hunt Gameplay Trailer

  • 6.5/10
    Grafica - 6.5/10
  • 6/10
    Gameplay - 6/10
  • 7/10
    Sonoro - 7/10
  • 6.6/10
    Trama - 6.6/10
  • 7/10
    Longevità - 7/10
6.6/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato