Desperados 3: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 13-06-2020 8:40

Oggi vi porteremo nel vecchio west con la Recensione di Desperados 3, il nuovo capitolo della serie che arriva su PC e Console a distanza di ben 14 anni dal predecessore, nonostante cronologicamente parlando non sia un sequel dello stesso ma un prequel del primo capitolo.

Desperados 3 Recensione

Desperados III vi fa vestire i panni di un cacciatore di taglie, il quale arriva in un luogo apparentemente deserto in sella al suo nobile destriero. Fin da subito farete la conoscenza delle meccaniche di gioco, illustrate attraverso un comodo e intuitivo Tutorial, consultabile in qualsiasi momento dal menu di pausa.

Dallo spostamento del personaggio all’interazione con l’ambiente circostante, senza contare l’uso delle armi e oggetti in dotazione. Desperados III è ben lontano dal genere Red Dead Redemption ma allo stesso tempo anche da XCOM, proponendo un gioco d’avventura di stampo strategico ma in tempo reale.

Visuale isometrica in stile Diablo (dall’alto per intenderci) con esplorazione e combattimento liberi, ma con la possibilità di attuare una strategia attraverso la modalità simulazione. Se siete appassionati di XCOM ci dispiace deludervi ma gli scontri non sono a turni.

Sia l’esplorazione che gli scontri con i nemici sono in tempo reale, nonostante siano presenti meccaniche strategiche, che si differenziano dai classici titoli del suddetto genere.

Esplorando gli scenari vi imbatterete in oggetti da raccogliere, nemici da eliminare ed elementi con i quali interagire. Potrete decidere il tipo di approccio da sposare con gli avversari, dagli scontri a fuoco ad uccisioni stealth, oppure affidarvi allo scenario per sfruttare ad esempio un cavallo a proprio vantaggio.

In qualsiasi momento potrete utilizzare la modalità simulativa, la quale permette appunto di simulare un’azione prima di intraprenderla. Potete sia decidere se eliminare i nemici e raggiungere specifici luoghi in tempo reale o simulare il tutto per poi affidarvi all’auto completamento.

L’HUD vi permette di tenere traccia di svariati elementi. Nella parte alta troverete 2 ruote, nelle quali sono presenti sia i personaggi che impersonerete che le armi o accessori equipaggiati, i quali variano a seconda del personaggio in uso.

Dal cacciatore di taglie dotato di una moneta per distrarre i nemici e le sue fidate pistole, al medico pronto a curare se stesso o altri membri della squadra, tutti controllabili manualmente dal giocatore e selezionabili in qualsiasi momento.

In basso invece avrete 4 differenti azioni che potrete eseguire, la modalità simulativa di cui vi abbiamo parlato, fissare dei punti di riferimento sulla mappa, consultare gli obiettivi da completare ed altre informazioni, oppure resettare la camera.

Qualora decidiate di affrontare l’avventura su console, dovete tenere presente che con lo stick analogico sinistro sposterete il personaggio nello scenario, mentre con il destro gestirete la camera, la quale non seguirà i personaggi ma dovrà essere spostata manualmente.

La visuale isometrica e il movimento manuale della camera permettono al giocatore di avere piena libertà di esplorare comodamente i dintorni, e analizzare attentamente la situazione prima di agire.

Interessante il sistema di salvataggio il quale viene affidato a 2 modalità: automatica e manuale. Nel primo caso la partita viene salvata al raggiungimento di ogni checkpoint, nel secondo caso invece è il giocatore a decidere quando e come salvare i progressi. E’ possibile sia accedere al menu di pausa che premere il touchpad del Dual Shock 4. Una notifica ricorderà al giocatore l’ultimo momento in cui è stata salvata la partita.

Il gioco parte in lingua inglese ma con la possibilità di scegliere la lingua italiana dalle impostazioni, nonostante sia possibile ricorrere solo ai sottotitoli e non al doppiaggio, quest’ultimo presente in varie lingue ad eccezione naturalmente dell’italiano.

Numerose sono le opzioni a disposizione, pensate per permettere al giocatore di personalizzare al meglio la propria esperienza di gioco. Desperados III pur essendo isometrico è un gioco che si lascia giocare dall’inizio alla fine, la cui longevità è estremamente generosa.

La trama viene raccontata tramite cutscene e dialoghi tra i personaggi, suddividendo la storia in capitoli, rigiocabili in qualsiasi momento dal menu principale, divisi a loro volta in missioni da portare a termine e nelle quali farete la conoscenza di vari personaggi.

Di conseguenza in gioco non avrete solo un protagonista di cui occuparvi ma vari personaggi intercambiabili come vi abbiamo anticipato, le cui abilità o dotazioni dovranno essere combinate tra loro per attuare la migliore strategia possibile per sopravvivere ai nemici.

Non manca naturalmente all’appello il radar, che permette di tenere sotto controllo i punti principali, nonostante come anticipato è possibile affidarsi al movimento della camera e alla possibilità di fissare dei punti di riferimento per avere un quadro generale sulla situazione.

Il tutto realizzato con uno stile grafico 3D che tende lievemente al cartoonesco, dando la sensazione che gli scenari ed i personaggi stessi siano quasi disegnati.

Ottima la colonna sonora in stile western, con melodie tipiche dell’epoca e ambientazione, una gioia per gli appassionati del genere. Desperados 3 ha tutto ciò che occorre per conquistare sia gli amanti dello strategico che del tempo reale.

Da elogiare la quasi totale assenza dei caricamenti, i quali permettono al giocatore di esplorare gli scenari senza ritrovarsi ad attendere secondi o minuti per farlo.

Nonostante sia un gioco concepito principalmente per PC, la versione console si comporta nel migliore dei modi, ottimizzando il tutto per offrire al giocatore un buon comparto grafico ed un gameplay stabile e coinvolgente per l’intera durata.

Insomma, se avete apprezzato Diablo e titoli simili, non potrete fare a meno di immergervi nell’atmosfera western creata da Mimimi Games e distribuita da THQ Nordic che come sapete è sinonimo di qualità.

Desperados 3 Gameplay Trailer

  • 7/10
    Grafica - 7/10
  • 7.4/10
    Gameplay - 7.4/10
  • 8/10
    Trama - 8/10
  • 7.6/10
    Sonoro - 7.6/10
  • 8.5/10
    Longevità - 8.5/10
7.7/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato