Dakar18 : Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 04-10-2018 8:04 Aggiornato il: 04-10-2018 8:06

Nel passato videoludico di Deep Silver ci sono stati capolavori come Dead Island, Saints Row o Metro e fallimenti colossali come Mighty No.9, Ride to Hell Retribution e Dakar18, ed è proprio di quest’ultimo titolo di cui vogliamo parlarvi quest’oggi, il quale delude le aspettative del giocatore da ogni punto di vista.

Dakar18 Recensione

Sviluppato da Bigmoon Studios con la distribuzione affidata a Deep Silver, Dakar18 arriva su PC e console in concomitanza con il 40° anniversario dalla nascita della competizione. 

A differenza dei tradizionali racing game, Dakar18 ci porta in un open world desolato e graficamente discutibile, dove la grandezza dello scenario da esplorare non basta a rendere giustizia alla reale competizione.

All’inizio del gioco ci ritroviamo a vagare senza meta, allo scopo di raggiungere i vari checkpoint disseminati nello scenario, in ordine totalmente casuale, costringendoci a ricorrere al GPS per individuarli. 

Tramite un Tutorial confusionario ma presente, ci vengono illustrate a grandi linee le meccaniche del gioco, dagli obiettivi alla gestione della vettura, con la possibilità di scegliere molteplici camere, tra cui l’inquadratura aerea. 

Finire impantanati a differenza di Forza Horizon 4, dove è possibile utilizzare il Rewind, in Dakar18 ci ritroveremo a scendere dal veicolo per riparare la vettura manualmente. Le categorie dei veicoli disponibili sono: auto, camion, moto, quad e SxS, ognuna di esse con caratteristiche uniche, da una maggiore resistenza alla stabilità.

Guidare delle motocross nel gioco risulta una vera e propria impresa, nonostante siano agili e veloci, la loro stabilità e fragilità le rende impossibili da manovrare, portandoci in poco tempo a cambiare veicolo.

Oltre la modalità Carriera, potremo cimentarci nella caccia al tesoro, allo scopo di spezzare la monotonia di un vagare senza meta alla ricerca di competizioni da svolgere e obiettivi da portare a termine.

Nonostante i veicoli siano modellati in modo accettabile, non possiamo dire lo stesso per gli scenari, i quali ci danno la sensazione di trovarci nel vuoto più totale, dove gli unici esseri viventi siamo noi.

Discutibili anche le animazioni dei piloti all’interno degli abitacoli, con texture di dubbia qualità. La legnosità data da un incidente, il quale ci costringe a scendere dal veicolo per analizzare eventuali danni e ripararli, non aiuta di certo il titolo a raggiungere la sufficienza.

A porre la ciliegina sulla torta vi è la fisica del gioco, con sospensioni inaccettabili e danni a telaio e carrozzeria piuttosto esagerati, portandoci a procedere il più delle volte con calma, per non ritrovarci con il volante tra le mani. 

Nonostante le buone premesse del team nel portare per la prima volta la celebre competizione su PC e Console, Dakar18 appare come un gioco sviluppato frettolosamente, dalla poca cura ai dettagli per lo scenario, elemento chiave del titolo, considerando che si tratta pur sempre di un open world, dalle meccaniche di gioco davvero scandalose.

Se siete appassionati di Rally ed avete apprezzato titoli come V-RALLY 4,avrete sicuramente intuito dalla nostra Recensione di trovarvi davanti un racing game assolutamente da evitare, il che ci lascia perplessi considerando che la stessa casa ha prodotto capolavori come WRC5.

Dakar18 Gameplay Trailer

  • 5.4/10
    Grafica - 5.4/10
  • 4.8/10
    Gameplay - 4.8/10
  • 5.5/10
    Sonoro - 5.5/10
  • 6/10
    Longevità - 6/10
5.4/10

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato