Atelier Ryza: Ever Darkness & The Secret Hideout – Recensione, Gameplay Trailer e Screeenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 05-11-2019 8:33

Dopo Atelier Lydie & Suelle quest’oggi vogliamo parlarvi di un nuovo capitolo della serie, attraverso la Recensione di Atelier Ryza: Ever Darkness & The Secret Hideout, che abbiamo avuto modo di giocare per voi su PS4, anticipandovi che il titolo è disponibile anche su PC e Nintendo Switch.

Atelier Ryza: Ever Darkness & The Secret Hideout – Recensione 

Come suggerisce il nome stesso, il gioco narra le vicende di una splendida e giovane fanciulla di nome Ryza, figlia di agricoltori, la quale vive in un paese di pescatori in compagnia dei suoi amici.

Appassionata di avventure, un giorno prenderà la decisione di abbandonare il villaggio dove è cresciuta per partire alla scoperta del mondo, accompagnata durante il viaggio da un abile spadaccino e un timido intellettuale.

Atelier Ryza è un JPRG in cui l’esplorazione e la generosa presenza di dialoghi si fonde ad un sistema di combattimento a turni, il quale però si distacca lievemente da quelli proposti nei precedenti capitoli, abbracciando uno stile più in tempo reale, seppur rimanendo allo stesso tempo a turni.

Durante le esplorazioni è possibile imbattersi in oggetti di vario tipo da raccogliere e conservare nell’inventario, rappresentato da una sorta di cestino e suddiviso per caselle. Oggetti consumabili, equipaggiamenti ed oggetti utili per lo svolgimento delle missioni.

3 i personaggi che possono far parte del party al momento della battaglia, ma solo uno quello che è possibile controllare, affidando la gestione dei restanti due al gioco stesso, il quale penserà a spostare, far attaccare, difendere ed usare gli oggetti a disposizione in maniera autonoma.

Con la protagonista potrete attaccare i nemici, difendervi, usare i consumabili, spostarvi durante gli scontri, il tutto solo quando l’icona della stessa raggiungerà una certa posizione. 

Al termine della battaglia verrete ricompensati con dei punti esperienza, da utilizzare per il livellamento dei personaggi e il miglioramento delle varie caratteristiche, tra cui salute, destrezza, forza, velocità e cosi via dicendo, caratteristiche che purtroppo non è possibile decidere manualmente, lasciando al gioco l’auto livellamento di ognuna di esse.

In qualsiasi momento durante le esplorazioni è possibile richiamare il menu dell’inventario, dove poter accedere non solo allo stesso e quindi a tutto ciò che è stato raccolto, ma anche alla gestione di ciascun membro del party.

Potrete equipaggiare armature, armi ed oggetti di vario tipo, i quali conferiscono bonus ai personaggi scelti, come una maggiore difesa ad un certo elemento. Gli equipaggiamenti indossati non miglioreranno solo le statistiche ma conferiranno al personaggio che li indossa un’aspetto differente, ed è qui che entra anche in gioco il negozio.

Gli equipaggiamenti possono essere ottenuti sia durante le esplorazioni che facendo acquisti dai negozianti, utilizzando il denaro accumulato nel corso del gioco, ottenibile anche vendendo il superfluo.

Le esplorazioni dunque ricopriranno un ruolo chiave per accumulare il maggior numero di risorse, sia per tirare sù un pò di grana come si suol dire che per avere il necessario per il crafting, con il quale dare vita a consumabili ed oggetti vari.

Non solo missioni legate alla storia ma anche attività e quest secondarie, potrete pescare o cimentarvi in dungeon di vario tipo, i quali estendono notevolmente la già generosa longevità del titolo.

Tramite il radar e la mappa è possibile orientarsi, al fine di sapere dove andare e cosa fare pur non conoscendo al meglio la lingua inglese. Attraverso la mappa è difatti possibile conoscere i vari punti di interesse.

Il tutto realizzato con un comparto grafico in cell shading ma purtroppo come anticipato rigorosamente in inglese sia per l’audio che i testi, come siamo sempre stati abituati del resto dalla serie Atelier. Nel corso del gioco vi imbatterete in svariati dialoghi e cutscene che potrete saltare all’occorrenza passando subito all’azione.

Atelier Ryza Ever Darkness & The Secret Hideout è un titolo che come i tanti altri della serie si distacca da ciascuno di essi proponendo una storia originale, con ambientazione e personaggi altrettanto unici, una manna dal cielo per gli appassionati del genere JRPG e per coloro che da sempre seguono la saga. 

Atelier Ryza: Ever Darkness & The Secret Hideout – Gameplay Trailer 

  • 8.5/10
    Grafica - 8.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 8.4/10
    Sonoro - 8.4/10
  • 8.6/10
    Trama - 8.6/10
  • 8.5/10
    Longevità - 8.5/10
8.4/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato