Amiibo: Le statuette di casa Nintendo – La nostra recensione

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 01-01-2015 9:48

Amiibo

Solitamente si recensisce un gioco o si fa l’unboxing di una console, quest’oggi invece vogliamo parlarvi dei fantastici Amiibo di casa Nintendo, condividendo con voi le nostre considerazioni personali e rispondendo a domande quali “che cosa sono? come si usano? a che cosa servono? dove si trovano e quanto costano?”

Amiibo: Le statuette di Nintendo da collezionare

Partiamo con il presupposto che un un videogiocatore come me e cosi come molti altri acquista gli Amiibo principalmente per collezionarli come per gli Skylanders e per i Disney Infinity mettendo l’utilizzo degli stessi nei vari giochi supportati in secondo piano. Molti preferiscono tenere gli Amiibo ancora imballati, altri invece su una mensola ed esporli in bella vista a coloro che entrano nella cameretta  (bhè io sono uno di quelli).

Che cosa sono gli Amiibo?

Gli Amiibo sono delle statuette di casa Nintendo alte circa 2 dita (come un Puffo) che ricordano molto gli Skylanders e i Disney Infinity ma che a loro differenza non sono utilizzate in un titolo specifico ma possono essere sfruttate in tutti i giochi compatibili. Ad esempio in Mario Kart 8 è possibile poggiando l’Amiibo sul GamePad sbloccare costumi esclusivi per il proprio Mii, in Smash Bros invece registrare il progresso del proprio personaggio all’interno della statuetta e cosi via dicendo.

Amiibo

A che cosa servono gli Amiibo?

Se state pensando ad un titolo in stile Skylanders in cui poggiando l’Amiibo sul controller esso appare nel gioco ci dispiace deludervi ma attualmente non è ancora possibile farlo, quando Nintendo darà vita ad un gioco simile sicuramente non esiteremo a informarvi, quindi ricapitolando gli Amiibo possono essere semplicemente collezionati o utilizzati nella maniera da noi descritta.

Come si usano gli Amiibo?

Abbiamo visto a cosa servono e che cosa sono ma la domanda che molti si pongono è ma come si usano se non dispongono di una basetta? Gli Amiibo a differenza della concorrenza non vantano una basetta dove poggiare la statuetta su e lasciarli li per tutto il tempo di utilizzo, basta infatti posizionarla una sola volta sul GamePad del WiiU per sbloccare le funzionalità ad esso associate. Avete capito bene, ad esempio se avete Mario Kart 8 ma non disponete di un Amiibo, se vi farete prestare un Amiibo da un vostro amico potete sbloccare i costumi e restituirglielo, bella fregatura no?

Gli Amiibo sono comunque registrabili sulla console tramite l’apposito menu attribuendo ad un utente specifico la proprietà.

amiibo novembre

Dove si trovano e quanto costano?

Veniamo alla conclusione e all’argomento più discusso, gli Amiibo sono tanti e per ora sono stati suddivisi in 4 ondate 2 delle quali sono già state avviate e le restanti sono previste per la fine del mese e quello successivo. Alcune statuette sono davvero molto ma molto rare da trovare in quanto sono già uscite fuori produzione ed hanno un valore altissimo, parliamo di Fitness Trainer, Marth e Villager, altre invece come Donkey Kong, Diddy Kong, Kirby o Yoshi (tanto per citarne qualcuna) sono difficili ma non impossibili da reperire.

Il costo degli Amiibo è di 15€ circa e sono disponibili presso Amazon, Gamestop e rivenditori di videogiochi e giocattoli specializzati, compatibili con il WiiU tramite il GamePad Pro e il 3DS attraverso un’apposita periferica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato