XNA chiude i battenti, parola di Microsoft!

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 06-02-2013 8:00 Aggiornato il: 05-02-2013 9:42

Quando un azienda molto importante come Microsoft, non riceve guadagni da studios di terze parti, in questo caso come quelli XNA, decide di staccare la spina, chiudendoli.

In data odierna, ci è giunta la notizia che Microsoft ha deciso di chiudere gli studios XNA e di ritirare tutti i tool di sviluppo XNA, a partire dal primo Aprile del 2014. Leggendo questa notizia, molti hanno espresso il loro disappunto, pensando che Microsoft volesse mettere fine alla categoria Indi Games presente su Xbox Live, ma un portavoce di Microsoft ha deciso di rilasciare una dichiarazione in merito per tranquillizzare non solo i giocatori ma anche gli sviluppatori di giochi di terze parti.

XNA Game Studio è un set di strumenti pensati per sviluppare giochi per Xbox360, Windows e Windows Phone. Anche se abbiamo deciso di chiudere gli studios questo non significa che gli sviluppatori non possano continuare a produrre giochi e distribuirli. Non ci sono piani per future versioni del tool XNA! Questo è tutto!

In pratica XNA non subirà più aggiornamenti, ma gli sviluppatori potranno continuare ad usare l’ultima versione per produrre giochi Indie. Per coloro che non lo sanno, questa tipologia di giochi, non vanta purtroppo degli obiettivi sbloccabili ma in compenso hanno un costo molto ma molto basso.

Alcuni di essi nati come Indie, vengono convertiti come XBLA da Microsoft, per via della loro alta qualità, come ad esempio Skulls of the Shogun, realizzato con MonoGame e previsto inizialmente come Indie, è stato rilasciato come XBLA di recente. Ho avuto modo di giocare a vari Indie e posso assicurarvi che molti di essi sono divertenti, ben fatti, economici, l’unica pecca come vi ho già anticipato, è che non vantano di obiettivi sbloccabili.

A differenza dei giochi XBLA, gli Indie non vengono sottoposti ad un analisi o approvazione da parte di Microsoft, per tanto gli sviluppatori dopo aver ideato il proprio capolavoro possono distribuirlo sul marketplace.