Xbox One : Le considerazioni personali degli sviluppatori

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 27-05-2013 8:09

Due sviluppatori appartenenti a due software house differenti, hanno espresso delle considerazioni personali sulla nuova console di casa Microsoft, che vogliamo condividere con voi in questo articolo.

xbox one

 Stewart Gilray, boss di Just Add Water afferma :

Microsoft sta cercando di proporre ai consumatori un dispositivo che sia in grado di sostituire molti altri nei salotti, nonostante ci sia bisogno di un secondo dispositivo per usufruire del lato TV della Xbox One. Per ora la situazione è confusa, l’unica cosa positiva risiede nel fatto che la console richiede un accesso quasi costante a internet.

Entrando in camera, basta dire xbox accenditi e la console si avvia automaticamente. Ma questo è possibile farlo anche con la xbox o la ps3, basta premere il tasto del controller. Personalmente non vedo novità rispetto alle console attuali. Inoltre ritengo che molti consumatori non acquisteranno la console, considerando che bisogna obbligatoriamente tenere collegato il Kinect 2 ad essa per farla funzionare. Il Kinect 2 ci guarderà continuamente e sinceramente la cosa non mi piace per niente.

Adrian Chmelarz,ex sviluppatore di People Can Fly afferma :

Non voglio assolutamente parlare con il televisore o agitarmi davanti a esso, per non parlare del fatto che non ho nessuna intenzione di parlare su skype quando gioco. Non credo che il Kinect 2.0 sia inutile ma per ora non lo trovo emozionante. Con tutto il rispetto per Spielberg, la serie televisiva di Halo di certo non mi convincerà a spendere almeno 400 dollari per la nuova console. Francamente, mi sono emozionato di più quando ho visto Jonathan Blow salire sul palco dell’evento PS4, non tanto per i giochi mostrati, ma per il messaggio trasmesso. I consumatori volevano vedere il futuro dei videogames non filmati pre-renderizzati peggiori di quelli che ho sul mio PC.  Non credo proprio che qualcuno durante la conferenza di Sony abbia preso sonno.

A voi i commenti