What Happened è disponibile oggi su Steam

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 31-07-2020 10:49

Il publisher indipendente Katnappe e lo studio di sviluppo Genius Slackers hanno annunciato che il titolo di horror ambientato in un liceo, What Happened, è disponibile per PC su Steam, con un 10% di sconto per il lancio.

What Happened conduce i giocatori in un viaggio nell’instabilità mentale indotta dalla droga attraverso la mente martoriata di Stiles, uno studente in preda a demoni reali e immaginari. L’empatia dei giocatori nei confronti di Siles e del suo dolore influenzerà gli eventi del gioco, che ha come obiettivo quello di sconfiggere i suoi istinti autodistruttivi.

In What Happened i giocatori esploreranno una versione abbastanza diversa della classica scuola superiore americana, dove i corridoi familiari si trasformano in paesaggi onirici distorti in un batter d’occhio. Stiles si troverà immerso in una densa vegetazione, incontrerà predatori pericolosi e dovrà fuggire dalle grinfie di demoni affamati, tutte rappresentazioni immaginarie dei suoi ricordi e delle sue paure trasfigurate e amplificate dall’uso di LSD. Nulla è mai quello che sembra.

Realizzato con estrema cura e attenzione per gli argomenti trattati, lo studio di sviluppo indipendente Genius Slackers ha investito tre anni per creare un gioco che raccontasse i tormenti di un adolescente, e fosse realizzato in maniera super dettagliata grazie a Unreal Engine 4.

Hassan Mehdiasl, producer di What Happened , ha dichiarato: “ Realizzare questo gioco è stato un vero e proprio viaggio per noi, e vogliamo che i giocatori possano viverne uno simile. Avevamo un’impresa impossibile da compiere, ma ci abbiamo creduto e ce l’abbiamo fatta. Le nostre sofferenze, il lavoro duro e le nostre ansie si riflettono in ogni angolo del mondo di Stiles. Più di ogni altra cosa, abbiamo realizzato questo gioco con le nostre emozioni. Abbiamo lasciato una parte di noi in quei corridoi e il risultato è esattamente quello che volevamo. Siamo riusciti a completare questo viaggio e siamo contenti del nostro lieto fine. Ci auguriamo che per i giocatori possa essere la stessa cosa ”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato