Pasticcio SimCity debutto tra le proteste

Pubblicato da: alex- il: 08-03-2013 20:07 Aggiornato il: 08-03-2013 20:11

Pasticcio SimCity, debutto tra le proteste dei gamers di tutto il mondo.

Continuano i problemi di SimCity, che dopo il difficile debutto americano, arriva in Europa con numerosi inconvenienti, come ad esempio l’impossibilità di creare una città e d’invitare gli amici,  oltre alla ardua connessione ai server, di fondamentale importanza in mancanza di una versione offline.

Un vero e proprio disastro video ludico per il nuovo SimCity.

Per provare a migliorare la difficile situazione creatasi, gli sviluppatori di Maxis hanno optato per  un aggiornamento che provvede a disabilitare alcune funzioni “secondarie”, come ad esempio le classifiche e gli obiettivi.

Per provare a far giocare i gamers e diminuire i problemi dei server, è arrivata anche la notizia che è stata disabilitata la velocità cheetah, fino a poco tempo fa osannata come la più fulminea di tutta la saga.

E la conseguenza ovvia sono le numerose proteste che si sono levate da più parti, chiedendo a gran voce l’intervento di Electronic Arts.

Kip Katsarelis, Lead Producer di SimCity ha evidenziato che si è verificato un problema con la  architettura dei server, determinando dei bug notevoli, difficoltà e lunga attesa per accedere ai server.

Nei prossimi due giorni renderemo disponibili più server in modo da attenuare la maggior parte dei problemi“: queste le parole pronunciate da Katsarelis, che sottolinea che tutto il team sta lavorando ininterrottamente per procedere alla risoluzione dei problemi nel più breve tempo possibile.

Nel frattempo Amazon ha deciso di togliere la versione digitale di SimCity.

Vi terremo aggiornati.