Recensione : Little Big Planet

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 04-12-2008 13:27 Aggiornato il: 01-09-2015 9:13

Gamebrain vi racconterà quanto è meraviglioso il mondo di LittleBigPlanet in questa recensione.

Il protagonista di Little Big Planet è un Sackboy una sorta di pupazzo di pezza capace di fare molte espressioni grazie alle frecce diagonali del pad e al movimento del sixaxis.
Il sackboy è possibile essere editato grazie ai numerosi adesivi disponibili in tutti i mondi che visiteremo.
Come prima tappa partiremo dai giardini dove abita il Re dei giardini ovvero il creatore di Little Big Planet che ci mostrerà i controlli del gioco e come interagire con l’ambiente circostante.

Little Big Planet è diviso in 5 continenti per un totale di 25 livelli di gioco che partono da giardini fioriti fino ad arrivare alla savana poi viaggiare per le isole giapponesi e terre glaciali partecipando anche a un matrimonio in un paesaggio tipo hallowen che colpirà il giocatore in modo ironico grazie al tipo di designer utilizzato che anche se è un paesaggio terrificante è ironico allo stesso tempo.

In ogni terra che visiteremo ci sarà un custode che ci darà delle missioni da svolgere per completare il continente con un boss finale a ogni fine continente.
Ogni volta che approderemo su un continente potremo prendere all’inizio del primo livello i costumi adatti per il luogo in modo da adattare il nostro sackboy.

Inoltre potremo spostarci per gli scenari grazie ai mezzi disponibili quali automobili , skateboard e tanto altro ancora. Con gli adesivi che troveremo sparsi per i livelli non solo potremo abbellire il nostro sackboy ma anche la scatola di cartone chiamiamolo quartier generale da dove potremo accedere alle impostazioni di gioco , alla terra con i suoi livelli e alla luna che potrà completamente essere personalizzata da noi.Con l’Editor di livelli potremo creare il nostro mondo come lo vogliamo , i livelli potranno essere creati a piacimento con trappole , file sonori che potranno essere applicati al passaggio del giocatore in un determinato punto o se si possiede la eyetoy la telecamera per PS3 si potranno scattare foto e applicare su oggetti , pareti o addirittura il sackboy.

I livelli potranno essere creati con gli adesivi che troveremo in giro per i livelli quindi più adesivi raccoglieremo e maggiore sarà la scelta tra gli oggetti che potremo inserire nel nostro livello.
Molte volte nei livelli per avere dei determinati adesivi dovremo attaccare degli adevisi su pareti o oggetti che ne hanno la forma quindi se non possediamo quel determinato adesivo dovremo proseguire con la storia e ritornarci appena lo avremo disponibile.

Il titolo è studiato sopratutto per il multiplayer anche perchè in ogni livello ci sono giochi da fare dai 2 ai 4 sackboy in contemporanea per sbloccare determinati adesivi quindi sarà necessario o giocare sulla stessa console o andare in multiplayer fino a quel numero di giocatori richiesti per sbloccare gli adesivi speciali.

Se avremo completato la storia prendendo tutti gli adesivi e personalizzando i livelli il divertimento non finirà qui perchè potremo giocare online o da solo sui livelli che gli altri hanno creato e che hanno condiviso sulla rete. Ogni livello sia che sia di un altro o creato da noi stessi o della storia e anche i minigiochi potranno essere giocati sia offline da soli e in compagnia sia online con gli altri giocatori della rete.

Sarà possibile dare dei commenti ai livelli , dei cuori ovvero per aggiungerli come giocatori o livelli preferiti e assegnarli un giudizio a stella che va dal non giocateci perchè è orrendo al non potete lasciarvi scappare l’occasione di giocarlo  e infine dovremo dargli una targhetta e classificarlo come tipo di livello ad esempio fantastico,brutto,bello,lungo,difficile, musicale e cosi via dicendo in modo che nella ricerca gli utenti possano specificare il tipo di livello che vogliono giocare.

Voti

Gameplay : 9
Sonoro : 9
Longevità : 9

Voto Critico : 9.5
Voto Utenti : 9.0
Voto Personale : 9.0

Un titolo da non farsi scappare per gli amanti del platform in fondo ognuno di noi ha bisogno almeno una volta di sognare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato