Prime notizie su The Witcher 2: Assassins of Kings

Pubblicato da: noth1ng- il: 24-08-2010 8:43 Aggiornato il: 31-08-2015 15:35

Il primo capitolo di The Witcher ha scosso la comunità videoludica in positivo, grazie alla sua trama ricca ed un sistema di scelte e conseguenze che riuscivano a darle ancora più spessore; senza dimenticare la creazione di un perfetto mondo pullulante di vita. Dal 2007 sono ormai passati diversi anni e, finalmente, gli sviluppatori di CD Projekt Red sono tornati per dare vita ad un sequel che sembra promettere molto bene. The Witcher 2: Assassins of Kings.

Gli sviluppatori non hanno semplicemente voluto rinnovare qui e là il titolo, ma sono partiti dalla base per aggiungere molte, moltissime novità che sicuramente il pubblico apprezzerà. In The Witcher 2 ci saranno ben 16 finali differenti e tre differenti aperture, più di 150 minuti di filmati ed un lavoro di ristrutturazione della tecnologia di streaming. Quest’ultima informazione riguarda le schermate di caricamento, che, se nel primo erano intorno alle 700, in questo secondo capitolo saranno solamente quattro. Il gioco mostra una narrativa molto interessante come lo sono anche le scelte che dovranno affrontare i giocatori nel corso dell’avventura.

In una delle missioni del gioco, vi troverete nuovamente con il cacciatore di mostro mercenario Geralt, che si ritrova in una situazione poco piacevole, legato a mezz’aria per i polsi. Avendo già la chiave per la fuga, la decisione più saggia è quella di far avvicinare le guardie quel tanto che basta per poterle tramortire e quindi fuggire con la spada di nuovo fra le braccia.

Il team di sviluppo ha preso a cuore gli oggetti che saranno disponibili nel gioco e la loro gestione. Lo si può facilmente capire da come il menu è stato organizzato in slot per ogni tipologia di oggetto posseduto dal protagonista (cinture, pantaloni,  guanti e via dicendo). La riorganizzazione del menu non è ovviamente a caso, ma riferita al gran numero di oggetti che saranno disponibili per i giocatori, senza contare l’abilità di “crafting” che vi permetterà di creare delle rune per potenziare le vostre armi. Alcuni degli oggetti sono anche stati modificati, come la “Cat potion” che se prima permetteva di vedere al buio, adesso darà la possibilità di guardare anche attraverso i muri.

Ma torniamo al discorso delle scelte e facciamo un piccolo esempio di come esse potranno modificare il corso della storia. Parliamo ancora del livello ambientato nelle prigioni, in cui avrete la scelta di percorrere un percorso più “alla luce del sole” (e dei combattimenti) od un altro ben più “stealth“, aiutati dalle ombre. Il primo, vi porterà direttamente da una donna torturata, la quale vi offrirà il suo aiuto una volta liberata. Nel secondo, invece, dovrete trovare il figlio della donna torturata e fuggire dalla prigione non prima di averle dato fuoco.

Non mancheranno di certo i combattimenti contro i boss, che a quanto pare saranno sempre divisi in varie “fasi”. Ma di questo ne parleremo in altri articoli.

Gli sviluppatori in CD Projekt Red sono molto fiduciosi sulla riuscita di questo titolo e non hanno paura di dire che sarà il “più bel RPG del 2011“. La grafica sembra infatti essere uno dei punti forti di The Witcher 2 con animazioni molto realistiche e naturali che riescono a far sembrare vivo ogni personaggio. Gli sviluppatori hanno inoltre detto che la volontà di portare questo titolo sulle console moderne c’è, ma non succederà se l’hardware disponibile su di esse non gli permetterà di mantenere fedele la grafica del gioco.

E’ ancora in fase di sviluppo acerba, ma The Withcer 2: Assassins of Kings è sicuramente uno dei titoli più promettenti dell’anno che deve ancora venire. Sarà disponibile intorno ai primi mesi del 2011, in esclusiva su PC e, forse, su alcune delle console di nuova generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato