Phantom Squad avvisa Microsoft colpendo XBOX LIVE

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 18-12-2015 8:28

E la storia si ripete, dopo i Lizard è il turno dei Phantom. Pochi giorni fa il noto team di hacker annuncio con un tweet che avrebbe colpito e affondato i server di XBOX LIVE e PSN il 25 Dicembre, lasciando i giocatori senza un comparto online per un’intera settimana. Il primo avviso è giunto questa notte quando i server di Microsoft sono collassati come il Titanic.

phantom squad xbox live

Phantom Squad affonda XBOX LIVE

Per dimostrare che non scherza, il team di hacker (che probabilmente non ha nulla di meglio da fare), ha deciso di sferrare il primo “lieve” attacco ai danni di XBOX LIVE, servizio utilizzato da milioni di giocatori in tutto il mondo, affondandolo per un’intera nottata.

Microsoft questa mattina ha commentato la notizia affermando “abbiamo risolto il problema riscontrato, tutto torna alla normalità, ci scusiamo per il disagio” ma non si è soffermata dichiarando se si tratta di un problema interno, una manutenzione straordinaria o un’attacco eseguito proprio agli stessi hacker.

A confermare la notizia ci ha pensato il team Phantom Squad via Twitter, il quale ha rilasciato il messaggio XBOX LIVE OFFLINE. Che oggi sia il turno del PSN? Con questo lieve attacco il team ha dimostrato a Microsoft di quanto siano inefficaci i sistemi di protezione costruiti attorno ai server e di come il 25 Dicembre migliaia di giocatori si ritroveranno senza la possibilità di giocare online o peggio, di usufruire di servizi specifici su entrambe le piattaforme, in compenso il network di Nintendo sarà operativo per cui tutti sulla WiiU.

Lo scorso anno i Lizard Squad decisero di attuare un’attacco simile, che costo per molti di loro il carcere e per Microsoft migliaia di dollari di danni. Kim DotCom (fondatore di MEGA e dei defunti megaupload e megavideo) affermò che Microsoft avrebbe avuto un’anno di tempo per prepararsi ad un’eventuale nuovo attacco da parte degli stessi Lizard o di nuovi gruppi come il Phantom Squad. Anno in cui si è occupata di sviluppare nuove esclusive, servizi e di concentrarsi sulla retro compatibilità, piuttosto che potenziare i sistemi di difesa, lo dimostra l’attacco di questa notte, il quale è andato a buon segno senza il minimo sforzo o difficoltà.

Nonostante i server siano rimasti offline per poche ore e che Microsoft abbia risolto il problema, la minaccia di affondare XBOX LIVE il 25 Dicembre e per un’intera settimana resta attiva più che mai, ora spetterà solo a Microsoft prendere seri provvedimenti per evitare che ciò avvenga, e mentre il team Anonymous si batte per difendere l’umanità dai terroristi, i Phantom ritengono più importante impedire ai giocatori di trascorrere un natale giocando Online, questioni di priorità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato