Nuove dichiarazioni dagli sviluppatori di The Witcher 3: Wild Hunt

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 29-04-2013 8:20

Tomaszkiewicz di CD Projekt in occasione di un intervista, ha rilasciato un interessante dichiarazione in merito allo sviluppo del terzo capitolo di The Witcher previsto per il 2014 su PC, Xbox Nextgen e Playstation 4.
Tomaszkiewicz

Credo che raccontare una storia sia come una forma d’arte, è l’aspetto più difficile e creativo che noi sviluppatori di videogiochi dobbiamo affrontare quando realizziamo un titolo. The Witcher 3 è un gioco di ruolo aperto, con una narrazione molto intensa, per questo motivo non ha senso introdurre il multiplayer.

Nei nostri giochi, ci occupiamo di offrire una narrazione dai tratti maturi. In Wild Hunt, abbiamo preso molti elementi di The Witcher 2 proponendoli al giocatore in un mondo open. Per immergere il giocatore nel gioco, non bisogna obbligatoriamente sviluppare un componente multiplayer, ma basta focalizzarsi su trama ed esplorazione ma sopratutto scelte, difatti i giocatori si sentiranno liberi di intraprendere le missioni secondarie, esplorare gli ambienti, uccidere mostri, cacciare e molto altro ancora. La trama  è suddivisa a periodi, e i giocatori capiranno da soli quando è il momento di entrare in azione e proseguire la storia.

Per quanto riguarda i quick time event, questa volta abbiamo deciso di eliminarli. Sono divertenti in titoli come Uncharted per le scene interattive al punto tale da non accorgersi della loro presenza ma non in game. Poter lavorare su un hardware di nuova generazione significa offrire qualcosa di più rispetto al passato. Questa volta stiamo liberi di poter lavorare al nostro titolo senza limitazioni. L’ottimizzazione di The Witcher 3 sarà sicuramente molto più veloce.

Le console nextgen ci offrono la possibilità di creare una trama più vasta, un mondo molto più aperto e dettagliato per non parlare di una modellazione poligonale realistica.

Avete completato i primi due capitoli ed attendete con ansia il terzo? Allora non vi resta che acquistare una delle console nextgen o potenziare il vostro PC.