Tatsumi Kimishima parla del futuro degli Amiibo

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 04-12-2015 9:20

In occasione del Game Awards 2015, l’attuale presidente di Nintendo “Tatsumi Kimishima”, si è soffermato a parlare sul futuro degli Amiibo e di come la compagnia abbia intenzione di utilizzare le statuette.

tatsumi-kimishima

Il futuro degli Amiibo visto dal CEO di Nintendo

Il nostro principale obiettivo è quello di collegare gli Amiibo ai software, per migliorare l’esperienza di gioco al consumatore e spingendo i giocatori a dire “ho visto il mio amico usare un Amiibo con quel software ed è fantastico”, vogliamo incrementare l’attrattiva del prodotto.

Non è facile, è una sfida che stiamo affrontando, quello che vediamo ora è che gli Amiibo vengono comprato solo per collezione e non per la loro interattività con i software, non siamo riusciti ad affermarli come un potenziale per i nostri software. La vera sfida sta nel trovare un modo per associare le statuette alle nostre IP affinchè l’esperienza ludica ne esca migliorata. Sono consapevole che il mercato americano è molto affollato, di recente sono stato in un centro commerciale e ho visto tanti giocattoli e statuette di tutti i tipi, insomma è un campo strapieno, però penso che ci sia la possibilità di espanderci in mercati come il Giappone e l’Europa in quanto non sono molto saturi come quello statunitense.

In altre parole in futuro potrebbe esserci la possibilità di utilizzare le statuette non solo come oggetto da collezione ma come una vera e propria interazione con i giochi, un pò come accade con gli Skylanders, i Disney Infinity o i LEGO Dimensions.  Inizialmente la compagnia aveva deciso di rendere gli Amiibo differenti dalle classiche statuette ed oggi ne paga il prezzo, in quanto vengono visti come oggetti da collezione e nulla più, attendiamo NX per scoprire se in futuro la compagnia riuscirà a dare un senso videoludico alle statuette tanto amate dai consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato