Ghost of Tsushima: Nuovi dettagli su Ambientazione e Modalità Kurosawa

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 10-07-2020 9:01

L’uscita di Ghost of Tsushima si avvicina, nell’attesa vogliamo condividere con voi nuove e interessanti informazioni legate sia all’ambientazione che alla modalità Kurosawa, disponibile fin da subito.

Ghost of Tsuhima: Come è nata la modalità Kurosawa

Per la realizzazione della modalità Kurosawa, accessibile fin dall’inizio, il team di sviluppo si è basato sui film di Akira Kurosawa, i quali come sapete erano in bianco e nero e incentrati sul mondo dei Samurai.

Abbiamo effettuato diverse ricerche sulle curve di colori, il contrasto e la luminosità che potrebbero essere stati utilizzati all’epoca dei film di Akira Kurosawa.

Non è stato semplice tradurre le atmosfere di gioco come quelle di Ghost of Tsushima in un’opera cinematografica. Abbiamo analizzato diverse pellicole con i samurai e le relative scene, al fine di comprendere quanto i neri fossero profondi e quanto i bianchi fossero brillanti.

Uno degli elementi di gioco che ha richiesto delle modifiche è la resa audio del vento, il quale nel gioco ricopre un ruolo importante, sopratutto durante l’uso della Kurosawa Mode. Il suono del vento è paragonabile a quello che proviene dall’altoparlante di un vecchio televisore.

Potrete quindi decidere se giocare normalmente o attivare la modalità bianco e nero, vivendo l’esperienza di gioco come fosse un film sui Samurai.

Ghost of Tsuhima: Come è nata l’ambientazione

Il team di sviluppo ha espresso una dichiarazione molto interessante che vi riportiamo a seguire, svelando come è nata l’ambientazione del gioco, a cosa si sono ispirati e come si è evoluta nel corso del tempo.

Volevamo creare una mappa interessante partendo da un luogo realmente esistente. L’isola di Tsushima esiste veramente ed è situata tra il Giappone e la Corea.

Ci siamo recati diverse volte sul posto per studiare la conformazione del territorio e la sua vegetazione. Naturalmente per esigenze ludiche l’ambientazione del gioco non è fedele alla realtà, ma una sorta di omaggio.

Abbiamo preso alcuni elementi essenziali dell’isola e combinati con le caratteristiche del Giappone per realizzare un mondo unico. I rumori che sentirete sono stati registrati sull’isola, tra cui gli uccelli che la popolano.

La mappa è suddivisa in 3 regioni con più di 40 biomi e centinaia di luoghi di interesse. Se riesci a vederlo puoi raggiungerlo, ci siamo ispirati a tantissimi film, giochi, quadri e locandine turistiche per realizzare l’open world.

Il mondo di Tsushima pone le sue basi sulla bellezza della natura e le strutture artificiali. L’isola è disseminata di centinaia di luoghi da esplorare con ricompense nascoste da scovare. Ogni luogo possiede una sua identità, come la città di Akashima che include una zona paludosa, il terreno è coperto da un filo di nebbia e l’incenso brucia vicino le campane sacre.

La natura ricopre un ruolo importante, crea una serie di colori accesi e contrastanti che formano l’identità del gioco. Abbiamo utilizzato accostamenti cromatici vividi, limitato il tipo di piante a seconda del bioma, rendendo ogni zona caratteristica e creando un mondo memorabile.

Abbiamo realizzato un mondo vasto e procedurale, apportando modifiche in seguito. Il mondo di Tsushima è in continuo mutamento, potrete ritrovarvi in cima a una scogliera e notare una tempesta all’orizzonte, mentre attraversate un ponte le nuvole potrebbero coprire il sole.

Trascorrete molto tempo ad esplorare il mondo di gioco in cerca dei suoi segreti, delle attività da portare a termine, collezionabili o semplicemente per ammirare il paesaggio nei vari momenti della giornata o condizione meteorologica.

Vi ricordiamo che Ghost of Tsushima uscirà il 17 Luglio 2020 in esclusiva PS4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato