Danny Bilson parla della chiusura di THQ

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 10-05-2013 9:53

Danny Bilson, ex dipendente di THQ, in data odierna, ha rilasciato una dichiarazione in merito al fallimento dell’azienda, che secondo Bilson, non è riuscita a stare al passo con i tempi.

Danny Bilson

Quando fui assunto in THQ nel 2008, riusci ad aiutare l’azienda a crescere, un tempo la compagnia aveva 17 studi differenti di cui 6 di questi non avevano idea di cosa stessero facendo. Per questo motivo furono inviati degli sviluppatori in questi studio per dare una mano. Ritengo che lavorare in THQ sia stato il lavoro più bello che abbia mai fatto.

Dopo 8 settimane, la compagnia si è vista costretta a tagliare il budget sulla produzione, con la chiusura di molti dei suoi progetti. Prima di lasciare THQ a Maggio dello scorso anno, fui messo a capo della produzione e del marketing, riuscendo a far lavorare i due settori in simbiosi.  Quando me ne sono andato non si parlava ancora di bancarotta. Erano tempi duri, questo è certo, ma si combatteva ogni giorno per vendere il maggior numero di progetti. THQ riceveva anche delle risposte positive dalla comunità e la prova è che progetti come Darksiders 2, Metro Last Light e Company Hereos 2 non sono andati perduti nonostante il fallimento.

Non è facile per me vedere un azienda come THQ chiudere i battenti. Ho dato tutto me stesso in qeusto lavoro e purtroppo non è stato abbastanza. THQ non ha retto il passaggio da produttore di giochi per ragazzini a leader del settore videoludico. Non siamo stati in grado di stare al passo con i tempi che corrono, per cui l’economica dell’azienda è precipitata.

Cosa ne pensate delle parole di Danny Bilson? e del fallimento di THQ? Personalmente sono cresciuto con i giochi THQ, ed è sempre spiacevole leggere notizie di bancarotta, fallimento o problemi economici in aziende simili.

A voi i commenti