Need for Speed passa il testimone

Pubblicato da: Luca M.- il: 30-01-2009 15:36 Aggiornato il: 11-06-2015 9:30

Come saprete gli studi sviluppatori della serie NFS avevano ormai deciso di chiudere i battenti e quindi non annunciare ulteriori seguiti per la serie molto amata dai fan di auto e modding delle stesse.


In realtà, e come sempre accade, una fine preannuncia un nuovo inizio. E così è stato anche per Need for Speed, che sembra essere destinato ad una scissione in tre capitoli.
Il più importante, Need For Speed Shift (destinato per PC, PSP e console next-gen nell’Autunno 2009) è proprio nelle mani della casa londinese Slightly Mad, creatori di GTR 2 e GT Legends. NFSS, regalerà un’emozione di guida senza precedenti con caratteristiche favolose, quali una realistica visuale in prima persona della cabina di pilotaggio, una nuova meccanica di distruzione ed un’incredibile sensazione di velocità.

Al titolo più spinto, verrà affiancato quello più “leggero”, per console Nintendo, Need for Speed Nitro, sviluppato dallo studio canadese, EA Montreal. Anche questo titolo verrà distirbuito nell’Autunno 2009. Inseguimenti con la polizia, una visuale unica e nuova con moltissime macchine reali che potranno essere customizzate in ogni particolare pe rriflettere la personalità ed i gusti del giocatore. Uno stile arcade che ripoterà il gameplay dei più vecchi capitoli Need For Speed.

Infine, per quanto riguarda i “rimasugli” degli studi Black Box, collaboreranno a stretto contatto con EA Sìngapore per dare vita ad un videogioco d’azione e corsa automobilistica (gratuito), Need For Speed World Online. Prenderà luogo nell’immenso mondo delle serie Need For Speed e sarà un’esclusiva per PC. I giocatori potranno dichiarare la loro supremazia alla guida grazie al sosfisticato sistema di matchmaking online. Inoltre, sarà possibile customizzare completamente il proprio profilo ed automobili.
Questo titolo sarà distribuito nell’Inverno 2009 in America ed Estate 2009 in Asia. Non sappiamo ancora se verrà distribuito anche in Europa, ma non resta che attendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato