Dead Island Riptide : Un matrimonio a tema zombie per il lancio del gioco!

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 11-01-2013 9:51

Deep Silver, nota software house, conosciuta per il suo Dead Island, ha ufficialmente annunciato tramite la pagina di Facebook ufficiale, che in occasione del lancio di Riptide, nuovo capitolo della serie, si celebrerà un matrimonio dove sia gli sposi che gli invitati saranno travestiti da zombie!

Deep Silver, è alla ricerca di una coppia di fidanzati britannici prossimi alle nozze per partecipare a questa mascherata. I candidati dovranno inviare la richiesta con un video in allegato dove spiegano il perchè si ritengono le persone giuste entro e non oltre il 14 Febbraio 2013.

La giovane coppia verrà unita nel sacro vincolo del matrimonio ad Aprile, e riceverà in omaggio per aver partecipato a questa mascherata, un viaggio di nozze ai Caraibi, pagato da Deep Silver. Dopo il flop del primo capitolo, il team di sviluppo ha deciso di provarci nuovamente cambiando radicalmente strategia, iniziando dal costo che sarà più basso del precedente.

L’ambientazione, la trama, la grafica, gli effetti di luce  e l’esplorazione ci sono, l’unico problema che ha reso un FLOP il primo capitolo, è la tipologia di gameplay, combattimenti lenti con zombie quasi immortali e armi da fuoco inefficaci. Dead Island Riptide, riuscirà ad attirare a se i giocatori che sono rimasti delusi dal primo capitolo?  Personalmente non appena avrò la possibilità, testerò il gioco, sperando che sia differente dal precedente titolo della saga in termini di gameplay.

Vi ricordiamo che Dead Island Riptide arriverà nei negozi a partire dal 26 Aprile 2013, su PC, Xbox360 e Ps3.  Purtroppo pare che il WiiU sia stato escluso per ora dalle piattaforme su cui approderà il gioco.

Per maggiori informazioni si possono visitare i portali ufficiali di Dead Island:

Sito Ufficiale: www.deadisland.com
Facebook: www.facebook.com/deadislandgame
Twitter: http://twitter.com/deadislandgame

Avete giocato al primo capitolo? Cosa ne pensate? Vi invitiamo a dire la vostra con un commento.