Anteprima Supreme Commander 2

Pubblicato da: noth1ng- il: 26-08-2009 9:11 Aggiornato il: 01-12-2015 10:38

Dopo il primo capitolo che fece parlare di se per la sua eccezionale grafica e sistema di zoom in battaglia, Gas Powered decide di darci un altro assaggio di Real Time Strategy con il secondo capitolo della serie, Supreme Commander 2. Numerose migliorie lo contraddistinguono dal titolo originale, andiamole a scoprire.


Supreme Commander 2 prende luogo 25 anni dopo il primo capitolo ed il team di sviluppo si è impegnato per migliorare il titolo sotto diversi aspetti, quali: un nuovo sistema di esplorazione, migliorie alle fazioni ed un completamente revisionato sistema di economia. Tutto questo, dovrebbe risultare in un “gioco più giocabile” a detta del CEO Chris Taylor.

Una delle caratteristiche più interessanti che riguarda la versione Xbox 360 di questo gioco, è un particolare cursore che permette di selezionare le unità più vicine attraverso la semplice pressione di un pulsante, invece di doversi muovere fino a loro e cliccare su di esse. Una volta selezionate potrete far apparire il menu circolare dell’unità\struttura, che ricorda molto quello di Halo. Cheis Taylor ha affermato che questa novità è stata inseria per rendere il gioco molto più immediato ed intuitivo, sicuro che questo sistema si adatta perfettamente ai controlli della Xbox 360. Anche l’UI (l’interfaccia) è stata modificata in modo che solamente alcuni display siano sullo schermo, in modo da non distrarre eccessivamente  il giocatore dalla partita in corso.

Una delle novità di Supreme Commander 2 è la modalità hunker, che permette al commander di accovacciarsi in caso di pericolo. Se, poi, dovesse essere vicino all’esplosione, è possibile espellere la testa e farla tornare alla base per costruire un altro commander. Sono presenti anche nuove unità militari sperimentali (della macchine da guerra enormi che potranno cambiare le sorti della partita), come il King Cryptor, dotato di diversi cannoni per far piazza pulita delle unità più deboli. In aggiunta alle enormi macchine, ci sono le mini-experimental (delle versioni in miniatura che richiederanno meno tempo per la costruizione ed un costo inferiore). Inizialmente avrete accesso esclusivamente alle miniature, ma con ben 27 unità sperimentali in totale, avrete sicuramente l’imbarazzo della scelta.

Altra caratteristica molto interessante riguarda la costruzione delle unità. Se avete molta fretta ed avete bisogno immediato di unità, potrete mandare delle forze non ancora completate in battaglia, mentre completate le altre. E’ ovvio che le forze non complete non avranno la stessa efficacia di quelle totalmente costruite. Ad esempio, se schierate un’unità completa al 50%, funzionerà solamente il 50% del tempo ed il rimanente rimarrà ferma.

Per quanto riguarda il famoso zoom del capitolo precedente, anche sulla Xbox 360 sarà presente la possibilità di zoomare esternamente per accedere ad una comoda mappa strategica dell’intero campo di battaglia. Sostanzialmente, la versione per Xbox 360 è praticamente identica a quella per PC, escluse le ovvie differenze in fatto di controlli. Una leggera limitazione è presenta nella versione per console e riguarda le partite multiplayer che saranno solamente fino a 4 giocatori (a differenza di quelle su PC, che arrivano fino ad 8). Se pensate che giocare su PC non abbia confronti, allora sarete sorpresi da quanto detto da Taylor. Ha infatti dichiarato che alcuni membri del team, preferiscono la versione per Xbox 360.

Supreme Commander 2 si sta rivelando un ottimo sequel e l’idea delle unità sperimentali e di quelle “non-complete” sembrano un’ottima aggiunta strategica. Per quanto riguarda il motore grafico, sappiate che non ha alcun problema e gira tranquillamente a 60 frames per secondo. Supreme Commander 2 sarà distribuito su PC ed Xbox 360, ad una data ancora da annunciare.

Video Games | Supreme Commander 2 | E3 09: Exclusive Reveal Trailer
XBox 360 | Playstation 3 | Nintendo Wii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato