Anteprima Rift: Planes of Telara

Pubblicato da: noth1ng- il: 04-05-2010 8:37 Aggiornato il: 01-09-2015 14:29

Nel 2009 si era già cominciato a parlare del nuovo titolo fantasy MMORPG di Trions, Heros of Telara. Gli sviluppatori, al tempo, dichiararono che questo gioco si differenzia dagli altri grazie a degli aggiornamenti server-sided che permettevano al mondo di cambiare su una base regolare. Inoltre, i giocatori avrebbero potuto cambiare la classe del proprio personaggio più o meno liberamente.


Da allora, gli sviluppatori hanno deciso di cambiare qualcosa e di implementare i cambiamenti server-sided direttamente nel gioco. Se Heros of Telara era un MMORPG con un look distintivo, Rift: Planes of Telara è adesso un gioco ancor più all’estremo, dove il mondo di Telara esiste su vari piani di esistenza. I differenti “piani” di cui parlavamo poco fa, stanno “invadendo” Telara sottoforma di spazi interdimensionali da dove orrendi mostri hanno cominciato ad emergere. Come risultato, la terra è divisa fra due fazioni. I “guardiani” credono che gli spazi interdimensionali debbano essere sigillati secondo le guide degli dei di Telara. I “ribelli” invece, preferirebbero riuscire a domare qualsiasi potere, incluso quello derivamente dagli spazi interdimensionali.

Le ambientazioni sono molto varie, da piccole ad enormi città dove player controllati dal PC aiutano il gioco ad avere una vita propria. Poi ovviamente quest, ed eventi in-game. Una delle istanze ha dimostrato il potere di Fae King di cambiare il clima a proprio piacimento. In questa istanza enorme vi troverete a vagare dapprima in una foresta primaverile, per passare poi ad un tempo più estivo, quindi autunnale ed infine un freddo inverno.

Sopra ogni altra cosa, questa piccola anteprima dell’istanza è a dimostrazione che Telara ne offrirà moltissime in spazi aperti, invece che nelle classiche cave o dungeon. In ognuna delle istanze dovrete affrontare delle piccole quest implementate come le “sfide eroiche“, dei piccoli boss che dovrete eliminare per raggiungere l’obiettivo. Questo risolve il problema delle quest fra i vari membri del party che magari non hanno accettato insieme le stesse quest e quindi non potrebbero beneficiare dei punti esperienza. Così fancendo, invece, le “sfide eroiche” offriranno tutte le prove e premi delle quest a lungo termine.

Lo stesso vale per quella sorta di quest temporali, che prendono la forma di spazi interdimensionali che faranno spawnare vari mostri da altre dimensioni. A queste quest potrà partecipare chiunque si trovi nei paraggi ed infatti non è un errore paragonarle alle quest pubbliche di Warhammer Online. Per farla breve, una volta attivato il “portale” tutti i giocatori nei dintorni riceveranno un pop-up che da lì in poi terrà traccia di quanti mostri hanno eliminato. Se tutti elimineranno un certo numero di mostri in tempo, riceveranno dei premi e la possibilità di sbloccare la prossima ondata di creature. Al contrario delle quest pubbliche di Warhammer Online, però, tutti i partecipanti riceveranno dei premi, anche se morti durante la battaglia. Ovviamente, alla fine di queste quest ci sarà un boss, come nell’esempio della foresta, un enorme pianta le quali foglie e radici rimangono piantate nel terreno. Questo mostro avrà la capacità di cambiare completamente l’ambiente circostante, rendendolo molto più oscuro, popolato di creature “piantiforme” ed alcuni elementi curativi (come funghi magici che stordiranno temporaneamente il mostro o cespugli di bacche che cureranno effettivamente il personaggio).

Oltre alle istanze, nel mondo di Telara troverete moltissime quest da completare, mostri da eliminare e attività da esplorare. E’ interessante notare che le varie creature ostili del gioco avranno un proprio comportamento variabile e non spawneranno sempre nello stesso punto allo stesso tempo. Ci sono ostilità anche fra i vari mostri e non sarà raro trovare due specie di essi che cercano di eliminarsi a vicenda. Oltre agli spazi dimensionali, troverete anche degli “strappi” dimensionali. Allo stesso modo dei precedenti, se attivati, questi strappi daranno vita a degli scontri. A detta degli sviluppatori, l’implementazione di questi “strappi e spazi” dimensionali, sono un aiuto alla community, che permettono ai giocatori novizi di poter vedere mostri o boss da raid che altrimenti non avrebbero possibilità di incontrare.

Dopo tutto questo, una brutta notizia ci voleva. Infatti, il sistema di cambio-razza non sarà implementato come invece proposto allo scorso E3. In ogni caso, gli sviluppatori hanno dichiarato di avere qualcosa di molto interessante in serbo, che manterrà lo spirito “flessibile” che si voleva introdurre precedentemente. Rift: Planes of Telara non ha ancora una data ufficiale, ma sarà distribuito nel corso del 2011 esclusivamente su PC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato