Quale processore scegliere per giocare?

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 30-11-2020 16:31 Aggiornato il: 01-12-2020 10:11

Il processore o CPU (Central Processing Unit), come sappiamo molto bene è considerabile come il cuore del nostro PC, sia da gaming che da lavoro. Nel caso, ovviamente, del gaming, le specifiche tecniche della CPUJ in uso comportano un impatto più o meno considerevole per l’esecuzione dei giochi. A volte sono un limite considerevole, rendendo spesso necessario l’acquisto di un processore nuovo. Tra le varie proposte, il mercato ci ha abituato a vedere un susseguirsi di offerte dei due produttori americani che hanno fatto nascere la domanda più banale, ma meno scontata di tutte: quale processore scegliere per giocare?

Sicuramente, chiunque si sia affacciato nel mondo della tecnologia e soprattutto dell’informatica, sa già che indicare un processore a scapito degli altri è difficile, se non impossibile. Oggi è uno, domani sarà un altro: sarebbe quindi meglio identificare quale, fra le soluzioni disponibili e quelle accessibili, potrebbe essere una valida alternativa per budget e specifiche richieste in base alle esigenze. Scegliere un processore, in luogo di un altro è una cosa che andrebbe fatta in ottica del mantenimento di un determinato livello di prestazioni durante il corso di almeno due o tre anni se possibile. In questa ottica, potreste già avere il primo strumento per setacciare le varie offerte.

Lo step successivo, per quanto riguarda la scelta del processore da acquistare per aggiornare il nostro PC o per assemblarne uno nuovo, sarà una prima valutazione delle specifiche del processore. Prima di tutto, i giochi più recenti richiedono come minimo una CPU Quad Core e, per fortuna, il mercato è molto ricco di offerte in questo senso. Sia Intel che AMD offrono processori in grado di soddisfare i requisiti minimi e anche quelli raccomandati, almeno per quanto riguarda il numero di core richiesto dai giochi di ultima generazione. Tuttavia, c’è da considerare anche la frequenza con cui opera il processore in fase di valutazione dell’acquisto del processore.

Fino a qualche mese fa, proprio nel campo delle frequenze operative Intel la faceva da padrona, con i propri processori i5 ed i7 operanti a frequenze maggiori. Si sa, qualsiasi gioco è avido, quasi morbosamente, di ogni singolo MHz disponibile sia sulla CPU che sulla GPU. Tuttavia, dopo non pochi anni, anche AMD inizia ad aggredire il settore con la nuova proposta di CPU della serie Ryzen 5000. Come ben saprete, infatti, le nuove CPU di AMD mostrano fra le varia novità anche delle frequenze superiori rispetto alla precedente generazione. Il pepe che serviva per la competizione, purtroppo però la scelta da parte del consumatore diventa un filo più difficile.

Non possiamo dirvi a priori quale sia il migliore processore gaming, piuttosto offrirvi qualche suggerimento per poter valutare in modo più o meno autonomo le varie proposte da selezionare. Ad oggi, comunque, chiunque scelga di giocare su PC lo fa con una certa cognizione di causa. Molto spesso la destinazione del gamer è quella del PC perché “con il PC posso fare anche altre cose oltre a giocare”. Per questo motivo, arriviamo finalmente al nocciolo della questione: quale processore scegliere per giocare? Se doveste scegliere un processore i5 della linea di prodotti Intel o anche un Ryzen 5 per la proposta invece di AMD, allora avrete fatto una buona scelta. Sicuramente, già un processore i7 o un Ryzen 7 potrebbero offrirvi un margine un po’ più ampio sulle prestazioni, ma dipende dalla destinazione del vostro PC e soprattutto dal vostro budget.

Giocare su PC, si sa, è un affare un po’ più costoso che su console. Però c’è anche da dire che, se da un lato una macchina assemblata per il gaming vi permetterà di avere determinate prestazioni in gioco, dall’altro la potrete usare comunque per altri scopi. Lavoro, studio, video editing, grafica e chi più ne ha più ne metta. Ecco quindi che, con l’ampio scenario delle possibilità che un PC da game ci para davanti, il costo inizia ad essere maggiormente sfruttato. Sapere, quindi, quale processore scegliere per giocare è quindi un aspetto cruciale, specie perché oltre al gioco potremmo richiedere altre funzionalità al nostro PC. L’offerta, in questo senso, è davvero generosa: sia Intel che AMD, nel campo della multimedialità oltre che al settore video ludico, offrono una miriade di alternative, destinate sia all’editor occasionale che a quello più assiduo, nonché ovviamente anche ai professionisti del settore.

In conclusione, il migliore dei suggerimenti che possiamo offrirvi è quello di cercare di comprare il prodotto più recente possibile. In questo caso non solo vi porterete a casa una componente nuova, appena uscita e con le migliori specifiche possibili, ma avrete meno bisogno di aggiornare nel lungo periodo. Non importa, quindi, che sia te dei fan di uno piuttosto che di un altro brand: qualsiasi dispositivo, periferica o CPU scegliate, cercate sempre di prendere il prodotto più recente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato