Yoshi’s Crafted World: Recensione e Gameplay Trailer

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 01-04-2019 8:08

Dopo Yoshi’s Island, Yoshi’s Story e Yoshi’s Wolly World, arriva una nuova e fantastica avventura intitolata Yoshi’sCrafted World, disponibile in esclusiva Nintendo Switch, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione.

Yoshi’s Crafted World Recensione

In Wolly World il team di sviluppo ci ha trasportato in mondi realizzati in lana come per Epic Yarn Kirby, in Crafted World invece avremo a che fare con scenari e Boss di carta. Gli Yoshi vivono felicemente sulla propria isola, custodendo una struttura contenente delle potenti gemme colorate in grado di mantenere l’equilibrio.

Un giorno Baby Bowser e Kamek nel tentativo di appropriarsi del potere delle gemme, causano la dispersione delle stesse nei vari mondi, spetterà agli Yoshi recuperarle prima del malvagio duetto. 

Yoshi’s Crafted World è suddiviso in mondi, a loro volta composti da 3 o più livelli, ai quali è possibile accedere pagando un tributo in fiori, gli stessi che sono stati introdotti la prima volta nel celebre Yoshi’s Island.

I fiori sono come le stelle o i soli per Super Mario. In ogni livello dovremo sia recuperare i fiori nascosti negli scenari che monete rosse e cuoricini, al fine di ottenere dei fiori extra al termine degli stessi 

Se provenite da uno dei titoli menzionati riconoscerete le medesime meccaniche, come la possibilità per Yoshi di inghiottire i nemici trasformandoli in uova da lanciare, al fine di colpire bersagli in lontananza che siano nemici, monete, fiori o altro.

Tra le novità troviamo l’introduzione dei costumi, con i quali è possibile personalizzare Yoshi, conferendo allo stesso anche una sorta di scudo protettivo dagli attacchi dei nemici e pericoli presenti negli scenari.

Ogni mondo ha i suoi costumi, i quali possono essere ottenuti pagando una certa somma di monete tramite il pallottoliere, selezionabili in qualsiasi momento tramite l’apposito menu. I livelli come  in Paper Mario sono a più sezioni, il che significa poter colpire ed avvolte raggiungere luoghi sullo sfondo o in rilievo.

Non mancano all’appello boss di vario tipo, dagli intermedi a quelli a custodia delle gemme. Gli scenari variano da mondi sommersi a ghiacciai, foreste, deserti, miniere, lo spazio e molti altri, con la possibilità al termine dell’avventura, di accedere non solo a livelli extra pagando una quantità di fiori non indifferente, ma anche modalità che consentono ad esempio di affrontare tutti i boss del gioco.

La raccolta dei fiori obbligatoria per poter sbloccare i vari mondi e accedere ai contenuti extra, estende notevolmente la longevità del titolo, considerando che ogni livello ha una duplice versione, una tradizionale e l’altra nella quale dovremo cercare dei cuccioli nascosti nello scenario.

Ad arricchire la varietà di gioco vi è la presenza di livelli pensati come minigiochi, dove ad esempio a bordo di un gigantesco Yoshi robotico ma di carta, dovremo eliminare a suon di pugni ogni nemico ed ostacolo capiti a tiro.

Inutile dirvi che la rigiocabilità la fa da padrone, permettendoci di giocare e rigiocare più e più volte i singoli livelli, al fine di completarli al 100%. In ogni livello vi sono vari checkpoint, presso i quali è possibile riprendere la partita in caso di gameover.

Finire in un burrone ci riporterà al checkpoint più vicino togliendoci dei cuori, perderli tutti causerà il gameover. 2 sono le difficoltà presenti nel titolo, la prima pensata per i giocatori esperti e la seconda per coloro che desiderano giocare con dei piccoli aiuti.

Il tutto realizzato con un comparto grafico in cartone, dagli scenari alle animazioni, boss e personaggi secondari, ed eccezione di Yoshi, Kamek e Baby Bowser, i quali mantengono un design in 3D. Il titolo si comporta egregiamente sia sul piccolo che grande schermo, mai soggetto a cali di frame rate o problemi vari, lasciandosi giocare dall’inizio alla fine.

Da elogiare il comparto audio, che pur essendo ripetitivo il più delle volte risulta piacevole da ascoltare durante lo svolgimento del livello, con delle variazioni a seconda del tipo di livello nel quale ci troviamo.

Ottima la longevità che pur completando l’avventura principale in 9 ore circa, si espande notevolmente nelle attività endgame. Yoshi’s Crafted World conquisterà il vostro cuore fin da subito, a dimostrazione di come Nintendo riesca ad ogni avventura dedicata a Yoshi, a stupire i giocatori con la sua originalità, pur rimanendo fedeli alle meccaniche di gioco.

Yoshi’s Crafted World Gameplay Trailer

A seguire vi riportiamo la Playlist contenenti i nostri Gameplay della serie completa, disponibili anche su Twitch

  • 7.5/10
    Grafica - 7.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 8.4/10
    Sonoro - 8.4/10
  • 7.7/10
    Trama - 7.7/10
  • 8.5/10
    Longevità - 8.5/10
8/10

Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento, trascorre le giornate nei meandri più tenerbrosi della Transilvania, cibandosi di conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Termini di ricerca:

  • https://www gamerbrain net/recensioni/yoshis-crafted-world-recensione-e-gameplay-trailer/