void tRrLM(); //Void Terrarium: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 15-07-2020 7:57

Quando parliamo di un gioco Nippon Ichi Software o NIS America si va il più delle volte sul sicuro, e il titolo di cui vogliamo parlarvi oggi non è certo da meno.

Dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia su PS4, anticipandovi che è disponibile anche su Nintendo Switch, quest’oggi vogliamo condividere con voi la Recensione di void tRrLM(); //Void Terrarium.

void tRrLM(); //Void Terrarium Recensione

Il titolo potrebbe non dirvi nulla, anche perchè risulta difficile da ricordare o rimanere impresso nella mente del giocatore, se non fosse per il Void Terrarium, tuttavia la qualità è innegabile ma procediamo per gradi.

Void Terrarium trasporta il giocatore in un mondo post apocalittico, un futuro in cui il genere umano si è estinto lasciando posto alla natura, la quale ha preso il sopravvento.

A distanza di molti anni dalla fine dell’umanità un piccolo robot si risveglia, il che fa un pò Wall-E, robot che per ironia della sorte è lo spazzino della situazione, e che durante la sua esplorazione in un mondo oramai in rovina, si imbatte in una bimba ancora viva.

Il gioco si suddivide in due fasi, nella prima fase vi ritroverete ad esplorare i dungeon in cerca di materiali utili per il crafting, potenziamenti e consumabili vari, eliminando i nemici ed evitando gli ostacoli, con visuale isometrica e tenendo sotto controllo l’energia del robottino, la quale se scende a zero causa il gameover.

Nella seconda fase il gioco passa dall’isometrica al 2D, e dovete occuparvi della bimba, nutrendola, curandola quando si ammala e soddisfacendo ogni suo bisogno, quasi fosse un Tamagotchi, ed è la bimba che vi porterà ad entrare nei dungeon in cerca del necessario per prendervi cura di lei, dopotutto è l’ultimo essere umano ancora in vita.

I dungeon vengono strutturati come fosse un gioco da tavola e come sicuramente avrete avuto modo di vedere in molti altri titoli prodotti dalla medesima casa. Gli spostamenti avvengono casella dopo casella, consumando l’energia del robot, ciò avviene anche durante gli attacchi contro i nemici incontrati.

3 gli approcci che è possibile adottare per sbarazzarsi dei nemici, dai colpi tradizionali agli speciali, passando poi per gli oggetti raccolti e depositati nell’inventario. Esplorando gli scenari vi ritroverete a raccogliere praticamente ogni cosa vi capiti sottomano.

Oggetti consumabili per ricaricare l’energia del robot o conferire allo stesso dei potenziamenti seppur temporanei. Nel corso del’avventura potrete livellare e spendere punti per personalizzare al meglio il robot e non solo, il che rende Void Terrarium ruolistico.

I dungeon sono numerosi e diversificati tra loro, la mappa inizialmente oscura viene rivelata gradualmente nel corso dell’avanzamento, suddivisa per piani. Vi ritroverete a pensare con attenzione sul da farsi per non consumare inutilmente la preziosa energia del robot.

Il gioco purtroppo è completamente in inglese, ciò potrebbe rendere difficoltoso l’apprendimento della trama e delle meccaniche, anche se in quest’ultimo caso basta un pò di pratica. Dovrete raccogliere materiali vari, craftare, eliminare nemici e prendervi cura della bimba per l’intera durata del titolo.

La Storia viene raccontata attraverso dei fumetti e brevi cutscene, condita da una colonna sonora rilassante e che si sposa alla perfezione con le ambientazioni, realizzate con uno stile grafico quasi fiabesco. Passerete come anticipato di continuo dai dungeon al 2D nel quale interagirete con la bimba.

Void Terrarium è un gioco unico nel suo genere, che vi terrà incollati con la sua semplicità per l’intera durata, resa generosa dalla presenza di svariati dungeon.

void tRrLM(); //Void Terrarium Gameplay Trailer

  • 8.6/10
    Grafica - 8.6/10
  • 8.5/10
    Gameplay - 8.5/10
  • 8.4/10
    Trama - 8.4/10
  • 9/10
    Sonoro - 9/10
  • 8/10
    Longevità - 8/10
8.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato