The Order 1886: Recensione, Video Gameplay e Immagini

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 23-02-2015 8:37 Aggiornato il: 15-02-2017 10:04

the order 1886
Il lancio di The Order 1886 è stato accompagnato da una bufera di critiche sulla rete a causa della longevità del gioco e di altri fattori che vedremo in questa recensione, critiche che hanno alimentato odio verso un titolo che si è rivelato alla fine tutt’altro che negativo.  La nuova fatica del team Ready At Dawn è finalmente disponibile nei negozi in esclusiva Playstation 4 già da diversi giorni, ed oggi siamo qui per condividere con voi le nostre impressioni dopo aver “ovviamente” completato il titolo in questione.

The Order 1886: L’inizio della fine

In The Order 1886 vestiamo i panni di un cavaliere della tavola rotonda che a distanza di secoli e secoli dal periodo in cui visse Re Artù (o almeno questo è quanto narra la leggenda) non ha mai smesso di accogliere cavalieri di ogni sorta. I tempi cambiano e con esso anche l’armamento a disposizione perchè in The Order 1886 non useremo archi, spade, frecce e lance ma un’arsenale molto più potente.  Il gioco inizia come abbiamo potuto vedere in molti altri titoli con uno degli ultimi atti per poi ritrovarci a molto tempo addietro per capire come siamo finiti in quel posto, cosa è accaduto in precedenza e cosi via dicendo.

Tra miti e leggende

Dopo una breve introduzione in cui sono presenti fin da subito gli amati e odiati QTE (Quick Time Event) e dopo aver assistito a numerose scene animate, ci troveremo a vestire i panni del cavaliere Sir Galahad che con i suoi compagni Lafayette, Isabeau e Sir Percival dovrà indagare sui recenti avvenimenti che hanno colpito l’Inghilterra dell’800. Quest’epoca è stata molto importante per la storia britannica e non solo per la presenza di Jack lo Squartatore ma anche (secondo le leggende) di Lycan e Vampiri.
The Order 1886 è un mix tra Castlevania, Gears of War e Splinter Cell, un gioco in cui dovremo affrontare delle sparatorie longeve e ricche di nemici con sistemi di copertura alla Gears of War, combattimenti contro Lycan alla Castlevania e  sequenze stealth in stile Splinter Cell. Non mancano all’appello i Quick Time Event che vi coglieranno alla sprovvista, perchè in The Order 1886 il passaggio dalla scena animata al gioco avverrà senza che il giocatore se ne accorgerà.
The Order 1886 lycan

Gioco o Film interattivo?

Molti definiscono The Order 1886 un film interattivo in cui i giocatori hanno la possibilità di sentirsi parte di esso sia attraverso la pressione dei tasti nel momento giusto che nelle poche scene di gameplay, altri invece ritengono che sia un’autentico capolavoro, un gioco in grado di lasciare incollato alla sedia il giocatore per tutto il tempo necessario al suo completamento. Questo è uno degli aspetti per i quali Ready at Dawn si è trovata spesso al centro di dibattiti, la massiccia presenza di scene di intermezzo rispetto al gameplay hanno reso il gioco bello da vedere ma poco gradevole da parte di coloro che solitamente skippano le animazioni per passare al vivo dell’azione.
In The Order 1886 non è possibile saltare le sequenze animate il che significa che il giocatore è costretto (se cosi possiamo dire) a gustarsi ogni singolo momento che si tratti di un dialogo o una scena d’azione. Il gameplay del gioco è strutturato in maniera tale da non annoiare mai il videogiocatore, offrendo momenti di relax in cui bisogna solo assistere a delle scene che spesso si protraggono per interi capitoli ed altri in cui inaspettatamente ci troveremo a dover premere ripetutamente i tasti per uscire da una spiacevole situazione. Il nuovo titolo di casa Ready at Dawn è composto da un totale di 16 capitoli di cui la maggior parte di essi non è giocabile.
The Order 1886

Tra sparatorie e Quick Time Event

Per rendere partecipe il giocatore il più possibile, Ready at Dawn non solo ha realizzato sequenze ricche di Quick Time Event ma anche livelli interamente giocabili  (e ci mancherebbe altro) in cui non solo saremo chiamati ad esplorare l’ambiente circostante alla ricerca di prove, indizi e collezionabili ma anche di simpatici easter egg come il pupazzo di pezza della serie Little Big Planet, sfociando spesso in sparatorie all’ultimo sangue senza esclusione di colpi.
In The Order 1886 avremo a disposizione un’arsenale composto da un totale di 2 armi e 2 granate. Il giocatore potrà portare con se 2 armi da fuoco tra pistole, fucili e mitragliatori e 2 tipologie di granate (che poi sono le uniche presenti in gioco), fumogeno ed esplosivo. Tra le armi da fuoco troviamo le classifiche presenti in ogni sparatutto e delle aggiunte come lo spara scariche elettriche e un’arma con una doppia funzione o meglio dire utilizzo che dopo aver sparato una sorta di polvere esplosiva può incendiare i nemici con il secondo colpo dell’arma.
The Order 1886

Conclusione e Voti

The Order 1886 delude le aspettative del giocatore? Potremo rispondere con un NI,perchè se da una parte la presenza esagerata di Quick Time Event e scene interattive infastidisca quasi il giocatore, il tutto viene compensato da una storia interessante e da un comparto grafico di nuova generazione nonostante i frame siano fermi a 30 FPS.

PRO 

  • Un comparto grafico eccezionale
  • Tempi di caricamento inesistenti
  • Le munizioni cosi come le armi non mancano mai

CONTRO

  • Numerosi QTE e scene di intermezzo
  • Il doppiaggio del protagonista non convince
  • Componente co-operativa assente

Compra-su-Amazon_big

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato