The Bard’s Tale Trilogy: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 15-08-2018 7:36

InXile Entertainment e Krome Studios portano alla luce uno dei più celebri dungeon crawler RPG del passato, stiamo parlando di The Bard’s Tale, con la trilogia completamente rimasterizzata in Audio e Video e con tutte le dovute migliorie.

Quest’oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, dopo aver messo le mani sul primo capitolo della serie, disponibile da ieri su Steam e GOG, anticipandovi che il secondo arriverà in autunno e il terzo in inverno. 

 The Bard’s Tale Trilogy Recensione

Correvano gli anni 80 quando The Bard’s Tale face il suo esordio in formato FLOPPY DISK, ed oggi a distanza di oltre 30 anni (escludendo la versione proposta nel 2005), possiamo tornare indietro nel tempo con il capostipite dei dungeon crawler RPG in versione rimasterizzata.

Per la nuova generazione di giocatori che non conosce il suddetto gioco, si tratta di un RPG prettamente testuale, dove l’esplorazione viene affidata ai soli spostamenti multi direzionali all’interno di una finestra collocata nell’angolo superiore e sinistro dell’interfaccia, dando al giocatore la possibilità di tenere sotto controllo allo stesso tempo i propri eroi oltre che leggere le tante e tante righe di testi.

Essendo un dungeon crawler prettamente testuale, ci troveremo spesso a leggere dialoghi su dialoghi, monologhi e riflessioni varie in lingua inglese.

Dopo una breve introduzione cantata dal bardo, ci ritroviamo all’interno di una locanda, dove dovremo formare una squadra composta da membri di vario tipo, da un mago ad uno spadaccino, da un curatore allo stesso bardo. 

Formata la squadra veniamo lasciati liberi di esplorare i dintorni della locanda, muovendoci per le strade del paese tramite il sistema di navigazione multi direzionale. Cliccando con il mouse sui lati della finestra è possibile scegliere la direzione, mentre cliccando in alto si avanza.

I combattimenti vengono gestiti a turni,lasciando al giocatore piena libertà e il tempo necessario per scegliere i personaggi da utilizzare durante lo scontro, le abilità o tipologie di attacchi da attuare e se affidarsi o meno agli oggetti presenti nell’inventario, con la possibilità in qualsiasi momento  di fuggire dallo scontro.

I personaggi possono morire, ma allo stesso tempo tornare dal regno dei morti attraverso la resurrezione da parte di un gruppo religioso, pronto a restituirci gli eroi persi o guarire quelli ancora in vita pagando una certa somma di denaro. 

Durante l’esplorazione capiterà spesso di imbattersi non solo in nemici di vario tipo, ma anche edifici nei quali entrare, locande e rivenditori vari, presso i quali fare acquisti con il denaro ottenuto dalla vittoria negli scontri.

Dalle pozioni per il ripristino della salute agli oggetti utili per incrementare la forza degli attacchi o l’efficacia delle varie abilità.

Tutto avviene testualmente, se a sinistra abbiamo una finestra che mostra dove ci troviamo, permettendoci di spostarci nello scenario per esplorarlo da cima a fondo, a destra abbiamo una pergamena, la quale riporta dialoghi, monologhi, eventi durante gli scontri, come ad esempio il numero di danni inflitti o ricevuti e gli oggetti da acquistare oltre che le azioni da svolgere.

Il gioco termina con la morte di tutti i personaggi della propria squadra. Ogni personaggio naturalmente dispone di abilità proprie, le quali possono essere migliorate nel corso del gioco. Al prezzo di soli 14,99€ è possibile acquistare l’intera trilogia in chiave rimasterizzata, nonostante i capitoli successivi siano previsti nel corso dei prossimi mesi.

 The Bard’s Tale Trilogy Gameplay Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato