Snake Pass: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 30-03-2017 8:56

Sumo Digital porta su Switch la sua prima ed originale IP chiamata Snake Pass ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione dopo aver testato sia la versione Switch che Xbox One. 

Ssssssuperlativo 

Snake Pass ci fa vestire i panni di un serpente accompagnato durante la sua breve ma divertente ed originale avventura da un piccolo volatile. Rispetto l’edizione Switch quella Xbox One presenta un comparto grafico lievemente migliorato con supporto HDR e la totale assenza del tanto odiato aliasing. Lo scopo del gioco è quello di guidare il serpente nei 15 livelli che compongono l’avventura, divorando sfere luminose e pietre preziose, raccogliendo medaglioni e risolvendo gli enigmi proposti per sbloccare l’accesso al portale per accedere al livello successivo. 

Al termine di ogni livello si viene ricompensati con un punteggio che varia a seconda dei collezionabili raccolti, del tempo impiegato per il completamento dello stage e su altri fattori. Con il progredire della trama il serpente ottiene nuove abilità come l’esplorazione dei fondali marini con la possibilità sia di ripetere un livello già completato che di affrontare la modalità attacco al tempo. 

Amore e Odio

Che Snake Pass sia un titolo originale e divertente non vi sono dubbi e nonostante la sua mediocre se non scadente longevità, spesso capiterà di ritrovarsi a ripetere più e più volte una scalata per raggiungere una delle pietre preziose per il completamento del livello. I comandi di gioco sono intuitivi e allo stesso tempo ostici, portando il giocatore a gestire più azioni simultaneamente per evitare di cadere giù nel tentativo di raccogliere un collezionabile.

Con lo stick analogico e uno dei dorsali si muove il serpente, il quale avanzerà molto lentamente, portando il giocatore a muoversi come il reale rettile da destra a sinistra e viceversa al fine di prendere la dovuta accelerazione mentre con i restanti pulsanti ci si immerge, si alza il capo o si richiede l’aiuto del volatile, il quale terrà sollevata la parte finale del serpente per consentirci di raggiungere piattaforme evitando di cadere nel vuoto. 

Dopo aver portato al termine l’avventura principale della durata di poche ore a seconda della bravura del giocatore nel completamento dei singoli stage, è possibile ripetere il tutto confrontandosi con il cronometro o semplicemente sbloccare obiettivi e trofei nelle versioni PC, Xbox One e PS4, i quali richiedono il raccoglimento di tutti i collezionabili ed altro ancora. Un platform misto al puzzle game che ha molto da offrire, da un comparto grafico che ricorda per certi versi Banjo & Kazooie ad una colonna sonora che si sposa alla perfezione con gli ambienti proposti. 

3.5

Un titolo che merita indubbiamente un posto sulla vostra console, nonostante la sua mediocre longevità, sopratutto se avete recentemente acquistato la Nintendo Switch. Un puzzle game che vi lascerà ore incollati allo schermo, impegnativo quel tanto che basta da risultare a volte frustrante e in grado di mettere a dura prova la vostra pazienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato