Save me Mr Tako: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 31-10-2018 7:44

Lanciato il 30 Ottobre su PC Steam, Save me Mr Tako è approdato anche su Nintendo Switch, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione su gentile concessione Nicalis.

Save me Mr Tako Recensione

Save me Mr Tako è un platform vecchia scuola, sia in comparto grafico e sonoro che Gameplay, ispirato ai capolavori usciti negli anni 90 su Game Boy. Nintendo Switch è indubbiamente la piattaforma ideale per questa tipologia di giochi, se giocati in mobilità.

Il titolo sul piccolo schermo si comporta egregiamente, con un comparto grafico pixelloso per omaggiare una generazione di videogiochi che ancora oggi ha qualcosa da raccontare, in un’epoca in cui la grafica la fa da padrone.

Save me Mr Tako è la dimostrazione di come non sia la grafica a fare il gioco, portando i giocatori a oltre 20 anni fa, quando il divertimento era l’unica cosa che realmente contava. 

Il regno di Mr Tako è in pericolo, spetterà al super polipo salvare la sua amata e sconfiggere il male. Strutturalmente il gioco è molto semplice, nei panni del polipo dovremo completare numerosi livelli, utilizzando l’inchiostro per arrestare l’avanzata dei nemici, allo scopo di salire su di essi per raggiungere le piattaforme più elevate.

Durante lo svolgimento dei livelli capiterà spesso di imbattersi non solo in nemici che è possibile pietrificare temporaneamente, ma anche pietre preziose, piume e inchiostro.

Portando a termine il livello principale veniamo catapultati nell’HUB, dove è possibile fare visita alla cittadina per acquistare migliorie e potenziamenti, ottenere incarichi secondari o dialogare con i vari abitanti del mondo sommerso, oltre che scegliere il livello da giocare.

Non ci sono cuori a disposizione, Tako può dunque morire al primo colpo subito o cadendo in un burrone, ciò ci porta a calcolare con attenzione ogni singolo movimento. Il gioco è strutturato in mondi suddivisi in livelli, popolato da creature di ogni tipo.

La particolarità del titolo risiede nella possibilità di selezionare la colorazione dello schermo, in qualsiasi momento tramite la pressione dei dorsali dei Joy-Con, è possibile passare dal verde al rosa, dal blu al giallo e cosi via dicendo. 

Non manca all’appello il backtracking, ossia la possibilità di rigiocare i livelli già completati, allo scopo di raccogliere tutti i collezionabili lasciati indietro nella partita precedente, o scoprire i segreti nascosti.

I livelli hanno una durata di pochi minuti, con la possibilità di riprendere la partita dall’ultimo checkpoint raggiunto in caso di morte. Distruggendo i vasi è possibile recuperare pietre preziose, raccogliendo invece le gocce viene ripristinata in parte la barra dell’inchiostro. 

Assente purtroppo il supporto italiano, la storia viene raccontata attraverso numerosi dialoghi in lingua inglese, consultabili tramite degli appositi fumetti. Per l’intera avventura veniamo accompagnati da una colonna sonora il più delle volte ripetitiva ma orecchiabile, la quale si sposa alla perfezione con lo stile grafico scelto dall’autore.

Save me Mr Tako è indubbiamente un gioco semplice ma che nella sua semplicità riesce a divertire e intrattenere i giocatori, sopratutto coloro che sono cresciuti con le vecchie glorie del passato.

Save me Mr Tako Gameplay Trailer

  • 5/10
    Grafica - 5/10
  • 6.5/10
    Gameplay - 6.5/10
  • 5.5/10
    Sonoro - 5.5/10
  • 6.4/10
    Trama - 6.4/10
  • 7/10
    Longevità - 7/10
6.1/10

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato