RIDE 4: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 09-10-2020 8:55

Se ci seguite da diversi anni, come sapete a cadenza biennale vi parliamo di un nuovo capitolo di una delle saghe motociclistiche più amate dai videogiocatori, sviluppata dai ragazzi di Milestone, ci stiamo ovviamente riferendo a RIDE.

Oggi, dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia, vogliamo condividere con voi la Recensione di RIDE 4, disponibile su PC, Xbox One, PS4 e Switch, in arrivo il prossimo anno anche su PS5 e Xbox Series X. La serie è nata nel lontano 2014, uscendo ogni 2 anni con un nuovo titolo.

Il successo di RIDE ha portato Milestone a dare vita ad una saga, che gli appassionati attendono con impazienza ogni 2 anni. Dunque, bando alle ciance come si suol dire e scopriamo insieme cosa RIDE 4 ha da offrire.

RIDE 4 Recensione

RIDE 4 parte con un Tutorial forzato, il quale appare come un giro di prova su un circuito, dove bisogna completare il giro nel tempo stabilito per poter accedere al menù principale, di conseguenza a tutti i contenuti presenti in gioco. Avrete 3 tempi differenti a disposizione, vi basterà batterne uno per proseguire, uscire dalla pista renderà il giro nullo.

Superato questo primo scoglio potrete accedere al menù principale, dove troverete la Carriera, Gareggia, Multigiocatore, la possibilità di modificare l’aspetto del pilota e della moto ed i contenuti scaricabili. Partiamo proprio da questi ultimi, i quali attualmente si dividono in European Bikes Pack e Japanese Bikes Pack, pacchetti con moto aggiuntive e che richiedono denaro reale per essere acquistate.

Dalle Opzioni invece potete decidere se dare priorità alle Prestazioni o alla Qualità, funzionalità per lo più rivolte ai possessori di una Xbox One X o PS4 Pro. L’Editor è tornato e più ricco che mai in contenuti, nel quale potrete modificare le livree delle moto, i caschi, le tute, gli adesivi per moto e pilota o di scaricare contenuti creati dalla community.

In Moto e Pilota potete farvi un giro nel concessionario, consultare la vostra collezione personale, elaborare le moto e modificare il pilota. Potete sia acquistare le moto con la valuta che otterrete giocando che prenderle in prestito, per utilizzarle per farvi un giro su uno dei circuiti presenti. Il pilota può essere modificato in casco, mascherina, guanti, tuta, stivali e saponette.

Non manca all’appello la possibilità di modificare lo stile di guida ed altre informazioni. Le moto invece sono personalizzabili in livree e settaggi, questi ultimi rivolti agli esperti. 18 le case motociclistiche a disposizione, le quali si suddividono per nazionalità, con una quantità non indifferente di moto per ogni categoria.

Le moto vantano una scheda tecnica, la quale si divide in accelerazione, velocità massima, maneggevolezza e forza frenante, oltre dati quali cilindrata, potenza, coppia, motore, peso e affinità. Interessante la scelta di dividere i circuiti disponibili in Americhe, Europa e Asia, con la possibilità di sfrecciare su delle varianti per ciascun circuito. Cimentandovi in Gareggia potete scegliere Moto, Tracciato, Meteo e illuminazione, Aiuti alla Guida, consultare le classifiche o modificare l’abbigliamento del pilota.

Gareggia si divide a sua volta in Gara Singola, Endurance e Prova a Tempo, modalità rivolta a coloro che vogliono confrontarsi con il cronometro o con gli avversari controllati dalla CPU. Ovviamente come anticipato potete anche sfidare altri giocatori nel mondo, attraverso lobby pubbliche e private.

Il vero fulcro dell’intera esperienza risiede nella Carriera, la quale vi permetterà di gareggiare in differenti Leghe, tra cui Europa, Asia e America, dove ad attendervi vi sono circuiti e moto differenti. Dovrete prendere le patenti, qualificarvi e vincere gli eventi ottenendo il punteggio richiesto per proseguire. RIDE 4 ha davvero molto da offrire in termini di contenuti, ma analizziamo insieme il comparto tecnico.

RIDE 4 non scende compromessi con la stabilità, garantendo una buona risoluzione e framerate allo stesso tempo, strizzando l’occhio sia agli esperti con le moto che ai neofiti, attraverso un sistema di guida ottimale, che alza o meno l’asticella della difficoltà a seconda delle esigenze. RIDE è tornato, più ricco e migliore del passato, il quale renderà felici gli appassionati dei giochi motociclistici.

RIDE 4 Gameplay Trailer

8.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato