[Recensione] WRC 5

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 28-10-2015 7:46 Aggiornato il: 28-10-2015 7:55

Mentre Dirt è ancora in Early Access, WRC 5 è disponibile nella versione completa per PC e console, ed oggi siamo qui per condividere con voi le nostre impressioni dopo una sessione di prova su PS4.

wrc-5

WRC 5: Il ritorno del Rally

WRC 5 presenta tutti i tracciati ufficiali con auto e piloti della stagione attuale, ciò è stato possibile grazie alla licenza di cui dispone, il tutto suddiviso in 3 differenti classi WRC, WRC 2 e Junior WRC. Tramite la schermata principale è possibile accedere alle varie modalità tra online (per sfidare giocatori in tutto il mondo) con gare personalizzate, giocatore singolo dove è possibile disputare gare veloci, tutorial e rally personalizzati secondo le proprie esigenze e infine la modalità carriera, fulcro dell’esperienza WRC 5, nella quale è possibile accettare contratti e scalare le classifiche mondiali per diventare i migliori corridori.

Inizialmente potremo gareggiare solo nelle gare novellino appartenenti alla classe Junior, con il progredire della carriera è possibile sbloccare le altre modalità. Il primo lato negativo risiede nell’usura del veicolo che spesso risulta al di sotto dei limiti a rischio, consentendoci di completare con tranquillità qualsiasi gara, ovviamente tramite le opzioni è possibile impostare i danni su realistico ritrovandoci spesso a dover ripetere la gare a causa di un’incidente cosi grave da impedire all’auto di proseguire.

Nonostante la varietà dei veicoli non è eccezionale, il numero di percorsi sui quali è possibile gareggiare è davvero allettante. 13 sono le location complessive del campionato, affrontabili in condizioni meteorologiche e orari del giorno differenti. Alcune piste permettono di gareggiare di notte, altre invece pieni di neve fino alla portiera dell’auto.

wrc-5-world-rally-championship-cd-key-3469-1

Una fisica inesistente

Sul lato tecnico WRC 5 non convince con fisiche dell’auto a volte surreali, vetture cosi leggere che sembrerà di volare, sottosterzo eccessivo costringendoci ad agire sulle impostazioni della vettura, per non parlare delle volte che ci siamo schiantati contro degli alberi che sembrano fatti in cemento armato. Se la fisica non è il massimo, la diversità tra i vari terreni rende WRC 5 accettabile, diversi sono gli stili di guida e gli effetti che il terreno può avere con la vettura e nel modo in cui si affronta una curva.

Purtroppo non sono molte le opzioni di personalizzazione dell’assetto della vettura, ciò comporta il giocatore a ritrovarsi con un abitacolo limitato ai vari gradi di difficoltà del gioco stesso e attraverso il numero di rewind a disposizione nel caso in cui ci si ritrovi fuori strada alla prima curva. Altro aspetto che non convince riguarda il multiplayer locale dove lo splitscreen è solo un ricordo, i giocatori sono costretti a giocare un turno per volta a chi stabilisce il record migliore, preferendolo ad una gara testa a testa che ovviamente può essere disputata online.

wrc_51

Quando la oldgen inizia a farsi sentire

WRC 5 è un racing game di nuova generazione? La risposta è NO. Da un comparto grafico che ricorda i primi racing game usciti su oldgen ad un sonoro poco realistico, sopratutto all’interno dell’auto in cui risulta discreto. Un gameplay inchiodato sui 30 FPS con effetti visivi esterni come la pioggia cosi poco credibili e realistici. Vi consigliamo di acquistare WRC 5? NI, Si se amate i giochi di RALLY, NO se invece vi aspettate un racing game all’altezza di nuova generazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato