Recensione The Witness GAMEPLAY

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 27-01-2016 8:32 Aggiornato il: 15-02-2017 10:04

Dal creatore di Braid “Jonathan Blow”, arriva su PS4 un nuovo puzzle game colorato, impegnativo e allo stesso tempo rilassante, stiamo parlando di The Witness, ed oggi siamo qui per condividere con voi la nostra recensione.

the witness recensione

The Witness: Dal platform all’esplorazione

Con Braid eravamo abituati ad un platform pittoresco fuori dal comune, nel quale nei panni di un giovane in grado di controllare il tempo a piacimento, dovevamo salvare una principessa rapita. In The Witness invece veniamo trasportati su di un isola deserta, rilassante e pacifica in cui albergano oltre 500 enigmi da risolvere. Nessun aiuto o tutorial, obiettivi o indicatori totalmente assenti, davanti a noi un vasto scenario da esplorare con una trama al quanto misteriosa.

Il gioco inizia in un corridoio quasi claustrofobico in cui bisogna risolvere alcuni enigmi per poter vedere la luce del sole, dopo di che ci si trova sull’isola circondata da un mare calmo e limpido, ricco di architetture provenienti da varie culture ed epoche. L’energia che scorre sull’isola viene alimentata da alcuni pannelli onnipresenti, con i quali bisognerà interagire tracciando delle linee in percorsi ben specifici.

Utilizzando il tasto azione e lo stick del controller, bisogna trascinare dei fasci di luce per tutto il circuito, portandoli da un punto A ad un punto B , e spesso ci troveremo a dover completare il medesimo più volte, sia per tentativi che per obbligo, in quanto alcuni circuiti permettono di sbloccare accessi differenti basandosi sul percorso scelto durante il suo completamento.

the witness gameplay

Siediti, rilassati e sperimenta la gioia

Il nuovo capolavoro di Blow vi porterà in un mondo popolato solo da voi stessi, un universo in cui il tempo non esiste, per un totale di oltre 10 ore di gioco e centinaia di enigmi da risolvere sempre più complessi, con dozzine di paesaggi da esplorare e ammirare.

The Witness è un puzzle game in cui il giocatore ha piena libertà di esplorazione, nessuna regola da rispettare o storia da seguire, una trama che sembra del tutto inesistente, un luogo beato in cui rilassare la propria mente e allo stesso tempo sfruttarla per risolvere i tanti enigmi, che lo sviluppatore ha preparato per tutti gli appassionati del genere e che prevedono nella maggior parte dei casi, una differente interazione con i pannelli presenti, i quali una volta attivi permettono di sbloccare porte e meccanismi.

Nessuna abilità particolare o inventario con oggetti da trasportare, per tutta la durata del titolo bisogna semplicemente proseguire passo dopo passo, risolvendo gli enigmi proposti per giungere ad una conclusione più epica del gioco stesso. Un comparto grafico che vi delizierà fin da subito, sia per quanto riguarda una modellazione poligonale cartoonesca che dei colori che ricordano per certi versi quelli utilizzati in Braid, con una colonna sonora rilassante, pensata per rilassare la mente al meglio durante lo svolgimento degli enigmi.

the witness
Conclusioni e Impressioni

The Witness ha destato il nostro interesse fin dai primi minuti di gioco, sia per il comparto grafico colorato, vivo e magnifico che per una colonna sonora cosi rilassante da farci addormentare sulla sedia, se non fosse per la grande mola di enigmi a volte impegnativi da risolvere. Se siete alla ricerca di un titolo che metta a dura prova la vostra intelligenza e che allo stesso tempo vi doni quel riposo e quel relax di cui avete bisogno, allora The Witness fa davvero al caso vostro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato