Recensione Heaven’s Hope

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 10-03-2016 7:52

Talorel, un angelo caduto dal cielo si risveglierà in una cittadina di nome Heaven’s Shope senza ali e aureola, per tornare a casa dovrà contare sull’aiuto dei suoi amici celestiali e nuove conoscenze terrene.

Heaven's Hope

Dalle stelle alle stalle

E’ qui che inizia la storia di questo particolarissimo punta e clicca, un gioco in cui paura, diffidenza, repressione ed altri sentimenti negativi la fanno da padrone, in un villaggio in cui l’angelo cercherà disperatamente di tornare in cielo. Nel corso dell’avventura Talorel potrà contare sulle sue abilità angeliche che torneranno utili durante lo svolgimento degli enigmi proposti.

La particolarità di Heaven’s Hope risiede nella presenza di scenari (per un totale di 35) realizzati a mano con personaggi unici nel suo genere e rompicapo che lasceranno il giocatore a riflettere per diverso tempo.  Se siete appassionati di punta e clicca allora Heaven’s Hope fa al caso vostro, con le sue 12 ore di longevità è in grado di strapparvi un sorriso di tanto in tanto, grazie ai momenti ironici introdotti dagli sviluppatori per spezzare a volte quel senso di angoscia e frustrazione.

Heaven's Hope mappa

L’angelo decaduto in un mondo di tenebre

L’atmosfera che contraddistingue Heaven’s Hope è cupa, tetra, quasi a marcare la decaduta dell’angelo per una sua disubbidienza, dopo aver tentato di superare i confini del Paradiso viene punito cadendo sulla terra senza ali e aureola e costretto a vagare alla ricerca di aiuto per tornare nel regno celeste. Nonostante le animazioni siano al quanto sciatte e poco curate e il doppiaggio cosi come i testi non siano disponibili in lingua nostrana, Heaven’s Hope punta sulla storia per attirare i giocatori, proponendo qualcosa di originale, che non sia banale o scontato. Come ogni puzzle game che si rispetti, non mancano gli aiuti, i quali permettono al giocatore di risolvere facilmente i rompicapi o capire dove andare e cosa fare.

In qualsiasi momento cliccando sul punto interrogativo situato in uno degli angoli dello schermo, è possibile ricevere aiuto dagli amici celestiali, i quali forniranno a Talorel e al giocatore preziosi indizi. Tramite un comodo inventario è possibile analizzare e utilizzare gli oggetti raccolti durante le escursioni terrene al fine di risolvere i rompicapi tipici del genere.

Heaven's Hope game

Quando la narrazione non viene meno ai fatti

La narrazione è il fulcro principale di Heaven’Hope, il punto forte che tiene il giocatore incollato allo schermo per tutta la durata, cosa che a causa delle animazioni e dei personaggi poco curati e carismatici non sarebbe stato possibile. Nonostante gli scenari realizzati a mano siano affascinanti quanto emozionanti, i personaggi posti sullo schermo danno a volte l’impressione di non avere nulla a che fare con lo scenario quasi distaccandosi da esso, il che rende il punta e clicca graficamente particolare.

Lavoro impeccabile per quanto riguarda la colonna sonora, con effetti e musiche adatte allo scopo, le quali si sposano alla perfezione con i momenti proposti, passando dalla tristezza allo stupire, dalla gioia allo spavento e trascinando il giocatore in una storia originale quanto coinvolgente.

Conclusioni e Impressioni

Premetto che non amo lo stile grafico e la tipologia di animazione proposta in Heaven’s Hope, ma la storia ha destato il mio interesse da tenermi incollato allo schermo. Un punta e clicca che nonostante non sia cosi eclatante come sembra merita di essere giocato, sia per la sua storia originale e mai noiosa che per una colonna sonora emozionante, la quale si sposa alla perfezione con gli scenari proposti e nei momenti opportuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato