Recensione Grim Legends: The Forsaken Bride

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 01-06-2016 11:02 Aggiornato il: 01-06-2016 11:06

Dai creatori di Nightmares From The Deep arriva una nuova avventura cerca oggetti su console Nextgen, parliamo di Grim Legends: The Forsaken Bride che come la precedente è suddivisa in episodi.

Grim Legends The Forsaken Bride game

A caccia di orsi con Grim Legends

In Grim Legends vestiamo i panni di una giovane ragazza in ritardo per il matrimonio di sua sorella, in un piccolo paesino sperduto e misterioso. Dopo una scena video realizzata con il motore grafico proprietario del team in cui la donna maledirà il suo amante per averla abbandonata, inizierà il gioco vero e proprio. Si tratta di un cerca oggetti ricco di enigmi alternativi che mette il giocatore di fronte ad un comparto grafico fiabesco e di alta qualità, sia per quanto riguarda le ambientazioni che per le singole animazioni, il tutto si sposa alla perfezione con una colonna sonora e degli effetti speciali collocati in punti strategici.

Grim Legends The Forsaken Bride

La magia in Nextgen

Artifex Mundi introduce ben 3 livelli di difficoltà per coloro che non amano completare la storia come fosse una passeggiata, ma desiderano cimentarsi negli enigmi senza aiuti a disposizione e magari in poco tempo. Il tempo di ricarica della clessidra varia a seconda della difficoltà selezionata, prolungando l’esperienza offerta dal gioco di almeno 1 ora. La presenza di enigmi alternativi spezza la ripetitività e a volte monotonia del classico cerca oggetti.

A differenza dell’edizione PC che prevede nella Collector dei wallpaper per deliziare gli occhi dei veri intenditori, nella versione console ci siamo accontentati di ammirarli durante il gioco, restando estasiasti da una perfetta qualità grafica degli ambienti realizzati con l’apposito motore grafico. Un gioco chiaramente non alla portata di tutti ma riservato a coloro che amano trascorrere del buon tempo di fronte agli enigmi, ignorando l’interazione con l’ambiente e scene d’azione ridotte all’essenziale.

Grim Legends The Forsaken Bride gameplay

Ancora una volta Artifex Mundi ci pone di fronte ad un vero e proprio capolavoro, curato nei minimi dettagli, in grado di coinvolgere il giocatore appieno, sia per una trama fitta e misteriosa che per una struttura lineare e mai noiosa, proponendo di tanto in tanto delle variazioni per non ritrovarsi di fronte il solito e monotono cerca oggetti. In qualsiasi momento è possibile sia usufruire di un aiuto speciali in grado di indicarci la via o la soluzione ad un enigma che ad un inventario dove riporre e utilizzare gli oggetti raccolti nel corso della storia.

3.5

Da amatori dei cerca oggetti abbiamo apprezzato fin da subito il nuovo capolavoro di casa Mundi, dalle ambientazioni fantasy mista al medioevale, la quale ricorda per certi versi la saga Castelvania, alla grande mola di enigmi seppur banali e scontati. Un cerca oggetti degno della nextgen che merita di essere giocato fino in fondo nonostante la longevità del titolo si attesti sulle poche ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato