Recensione Crimson Room Decade

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 27-06-2016 8:18 Aggiornato il: 27-06-2016 8:19

Oggi vi porteremo nella stanza misteriosa e rossastra di Crimson Room con la nostra Recensione. Decade è il remake del titolo originario con la presenza di alcuni elementi che lo ricordano, oltre a nuovi oggetti, interazioni e scenari. La storia narrata è un mix tra realtà e finzione, ambientata durante le sollevazioni sovietiche e la propaganda comunista, dove le persone venivano torturate e trattenute in piccole stanze rosse da cui era impossibile uscire.

crimson room decade

La stanza della frustrazione

Il giocatore veste i panni di Jean Jacque Gordot, ispettore di polizia che si reca personalmente nel relitto della Crimson al fine di investigare all’interno di una stanza dove era vissuto un suo antenato prigioniero. Durante l’intera durata del titolo ci troveremo all’interno della stanza da dove dovremo uscire, ma prima di farlo scopriremo informazioni sull’antenato che altro non è che il protagonista del capitolo originario uscito molti anni fa.

Si tratta di un gioco in prima persona nel quale dovremo esplorare l’ambiente seppure ristretto, alla scoperta di indizi che ci portino alla fuga dalla Crimson Room. Possiamo muoverci liberamente nella stanza, interagire con ogni o quasi oggetto presente al suo interno, imbattendoci in puzzle da risolvere per proseguire verso la libertà. Non vi sono tutorial, istruzioni, suggerimenti o altro, il giocatore viene catapultato nella stanza rossastra dopo una breve introduzione.

crimson room decade 2

Emozioni decadute

La colonna sonora del titolo è quasi assente se non con piccoli stacchi quando si scopre qualcosa di scottante, aggiungendo alla frustrazione del titolo un pizzico di inquietudine, fattori che si sposano alla perfezione con la ripetitività, monotonia e longevità scadente del titolo, senza contare un comparto grafico deludente quanto amatoriale con texture di bassa qualità. Comandi legnoso il che ostacolano molto l’interazione, ritrovandosi a volte a cambiare i DPI del mouse per poter agganciare un bersaglio.

Il punto forte del titolo risiede indubbiamente nella presenza seppure limitata di enigmi da risolvere, nei quali a volte ci si ritroverà a dover combinare due o più oggetti presenti nella stanza al fine di ottenere indizi importanti per poter sbloccare la serratura della stanza e uscire all’esterno dove attende un finale più complicato della trama stessa, il quale lascia presagire che potrebbero esserci nuovi “sperando di no” remake del titolo.

crimson room decade gameplay

Esplorazione limitata

Se molti si aspettavano di esplorare il relitto della Crimson, ci dispiace deludervi ma come suggerisce il titolo stesso, ci ritroviamo in una stanza per l’intera durata, nonostante ciò il team di sviluppo è stato abile nel focalizzare tutti gli enigmi, gli indizi e la trama in una sola ristretta ambientazione, dimostrando di come un solo piccolo scenario possa essere fonte di ispirazione e fare la differenza. Purtroppo ciò non basta per rendere Crimson Room degno di nota, finendo abbandonato nei meandri della libreria Steam dopo solo pochi minuti di gioco.

2.0

Crimson Room: Decade è un gioco rivolto agli appassionati del genere, un ritorno al passato, in grado di tenere incollato il giocatore per la breve durata sia alla ricerca di un modo per uscire dalla stanza che per scoprire eventuali dettagli sulla misteriosa e macabra trama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato