Persona 5: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 05-04-2017 9:14

Dal Giappone con furore arriva il quinto capitolo della saga Persona, il quale ci ha tenuti incollati alla sedia per svariate ore a causa di una massiccia presenza di dialoghi, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione

A spasso per Shibuya

Che la storia narrata in Persona 5 sia intensa e priva di buchi non vi sono dubbi, tutto inizia in un casinò giapponese dove un ragazzo mascherato tenta la fuga venendo catturato dalle forze dell’ordine. Dopo un duro interrogatorio inizierà la storia vera e propria composta da flashback ambientati nel cuore del Giappone, tra le strade di Shibuya ai vicoli del sol levante riprodotti quasi fedelmente alla realtà.

Come i precedenti capitoli anche Persona 5 è totalmente in lingua inglese e la generosa presenza di dialoghi non aiuta di certo coloro che non masticano la lingua estera, skippando il più delle volte le cutscene, dialoghi e scene animate tramite l’apposito tasto per passare nel cuore dell’azione. Per le prime ore circa ci ritroviamo a vagare per il Giappone con qualche combattimento di tanto in tanto, una monotonia tale che annoierebbe il giocatore più paziente se non fosse per la presenza di scontri ed attività di vario genere.

Relax in Giappone

Il protagonista di questa nuova avventura targata Atlus potrà contare su una lunga serie di attività che la città offre, le quali permettono sia di distrarsi dalla trama principale che guadagnare abilità e miglioramenti. Dalla visione di un film al cinema allo shopping per i quartieri di Tokyo senza contare gli allenamenti e tutti gli altri passatempi. Acquistato il televisore con il denaro guadagnato è possibile guardare i programmi offerti, fare shopping ed altro ancora.

In Persona 5 non manca nulla all’appello, tra una missione e l’altra è possibile cercarsi un lavoro part-time per guadagnare qualche spicciolo, distrarsi con una partita di baseball e fare la conoscenza di affascinanti fanciulle. La nostra dimora è collocata nella soffitta di Leblanc, un cafè in un quartiere privo di attività e di conseguenza non molto frequentato. Dal quartier generale è possibile migliorare il fisico e aumentare i punti vita facendo attività motoria utilizzando ciò che abbiamo a disposizione.

Mostrami il tuo Persona e ti dirò chi sei

Le varie attività sono concepite per permettere al protagonista di migliorare le sue abilità, dall’intelligenza alla conoscenza, dalla forza al coraggio e perfino lo charme, il quale tornerà utile durante l’uscita con una fanciulla. La missione principale ruota attorno a Phantom Thief, il quale si ritroverà a scendere in campo tra le ombre della notte in compagnia della sua fidata gatta Morgana e degli altri personaggi che compongono l’universo di gioco, ognuno di essi con una Persona differente ed abilità uniche.

I combattimenti sono strutturati a turni come un qualsiasi JRPG con la possibilità di prendersi il tempo necessario per una sigaretta prima di scegliere l’azione da compiere o l’abilità da utilizzare per sconfiggere gli avversari. Conversando con i rivali è possibile sia tramutarli in Persona per ottenere il loro aiuto durante gli scontri che pretendere oggetti e soldi. Nel primo caso bisogna rispondere a delle domande in maniera adeguata le quali vantano di risposte multiple, sbagliare le risposte farà fuggire l’avversario. 

Doppia personalità 

Colpendo i nemici in modalità Stealth prima di uno scontro ci permette di ottenere delle agevolazioni, partendo avvantaggiati rispetto il nemico di turno, il quale si ritroverà con una barra vitale dimezzata. Durante le esplorazioni è possibile imbattersi in casse del tesoro da aprire alcune di esse con lucchetto, costringendoci a munirci degli oggetti necessari per la loro apertura. Tramite la Velvet Room gestita da Igor e dalle assistenti è possibile fondere più Persona insieme per crearne un terzo. Ogni Persona ha il suo livello, abilità e statistiche, combinandole tra loro è possibile dare vita ad alleati invincibili. 

Persona 5 immerge il giocatore in una narrazione giapponese a 360 gradi, le cutscene infatti sono realizzate in stile Anime dandoci la sensazione di trovarci di fronte ad un OAV interattivo con localizzazione inglese ed ovviamente giapponese. Il cuore del gioco risiede nel quartiere di Shibuya totalmente esplorabile, dai negozi di vario tipo dove è possibile fare acquisti alle tante attività proposte, senza contare che tra una missione e l’altra bisogna frequentare le lezioni scolastiche, vivendo dunque di giorno la vita di un normale studente e di notte quella di un ladro. 

Persona 5 GAMEPLAY TRAILER

3.5

Il comparto grafico si sposa alla perfezione con le ambientazioni proposte e con una colonna sonora che si adatta ad ogni evento del gioco con un doppiaggio curato e carismatico per ogni singolo personaggio. Nonostante la lingua possa risultare per certi versi un vero e proprio ostacolo per comprendere appieno la trama di Persona 5, il gioco ha molti assi nella manica per convincere i giocatori a spendere 100 ore circa davanti al televisore per il completamento della trama principale. 

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato