Neverout: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 19-07-2018 9:00

Appassionati di puzzle game, quest’oggi vi portiamo nel claustrofobico mondo di Neverout con la nostra Recensione, dopo aver messo le mani sull’edizione Switch del titolo su gentile concessione Galaktus.

Neverout Recensione

Nevernout è la semplicità fatta gioco, nessuna cutscene o tutorial, storia o identità del protagonista, colonna sonora o abilità particolari.

Ci troviamo all’interno di una struttura a forma di cubo gigante, lo scopo ultimo del gioco è quello di fuggire superando le tante stanze.

Fin dai primi livelli possiamo apprendere le meccaniche di gioco basate sulla semplice camminata, la quale può essere effettuata su ogni singola faccia della stanza cubica nella quale ci troviamo.

Per portare a termine un livello basterà semplicemente raggiungere un portale, collocato il più delle volte strategicamente. 

Con il progredire del gioco ci ritroveremo in stanze sempre più complesse, con grate e meccanismi da attivare per sbloccare l’accesso al portale.

Il tutto realizzato con uno stile grafico che ricorda l’Unreal Engine 3, sia in assets che in texture. 

Neverout è probabilmente uno dei pochi giochi in cui gli unici controlli a disposizione sono gli stick analogici, con il sinistro ci spostiamo nella stanza e con il destro gestiamo la visuale.

Nessun nemico da sconfiggere o pericolo mortale da evitare, dovremo semplicemente raggiungere la fine di ogni livello, attuando la strategia migliore per raggiungere il portale, in alcuni casi ben visibile e accessibile, altre volte raggiungibile utilizzando gli elementi presenti nella stanza, tra cui piattaforme e meccanismi.

Dopo aver portato a termine i primi livelli, dove dovremo semplicemente sfruttare le varie pareti per raggiungere l’obiettivo, ci ritroveremo in livelli più complessi che richiederanno ingegno per essere portati a termine.

Neverout non è un capolavoro, ma è la dimostrazione di come la semplicità a volte sia la chiave per il successo, un titolo in grado di attirare gli appassionati di rompicapo, seppure sia estremamente povero in contenuti.

Immediato, veloce, semplice e coinvolgente, nessuna colonna sonora pronta a distrarci o una trama con cutscene e caricamenti noiosi, ci ritroveremo a completare livello dopo livello in una manciata di minuti.

Il gioco è disponibile non solo su Switch, giocabile a casa o in mobile grazie alle funzionalità della console, ma anche su PC con supporto realtà virtuale, la quale rispetto la controparte Switch, aggiunge un senso di immersione profondo, dandoci realmente la sensazione di trovarci in un cubo. 

Neverout Gameplay Trailer

  • 6.4/10
    Grafica - 6.4/10
  • 6.5/10
    Gameplay - 6.5/10
  • 6/10
    Sonoro - 6/10
  • 6.8/10
    Longevità - 6.8/10
6.4/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato