Manual Samuel: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 16-08-2018 7:00 Aggiornato il: 16-08-2018 7:28

Dopo il debutto su PC, Xbox One e PS4, Manual Samuel arriva anche su Nintendo Switch, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione.

Manual Samuel Recensione

Manual Samuel inizia con una normalissima giornata in un locale, il protagonista si ritrova a discutere con la ragazza quando questa dopo averlo colpito con una bottiglia fugge via,Samuel la rincorre ed attraversa la strada senza notare un camion in arrivo, ritrovandosi da li a poco all’inferno, in coda per conoscere la sua nuova e dolorosa destinazione.

La morte decide di stringere un patto con Samuel, proponendogli di tornare sulla Terra ma come un vegetale, rendendo difficoltosa ogni sua azione, dalla respirazione allo sbattimento delle palpebre,  qualora riuscisse a sopravvivere una giornata, avrebbe il privilegio di ritornare nuovamente in vita come un normalissimo essere umano, ed è qui che inizia il gioco vero e proprio.

Dopo questa breve scena di intermezzo, ci ritroveremo nell’abitazione di Samuel e dovremo muovere il protagonista passo dopo passo, controllando allo stesso tempo non solo gli arti ma anche la schiena, gli occhi, la respirazione e cosi via dicendo.

Ogni tasto del controller corrisponde ad una differente azione, dalla respirazione allo sbattimento delle palpebre. Le prime azioni che ci vengono proposte per assimilare i comandi di gioco variano dal lavarsi all’andare in bagno fino al vestirsi per poi prendere l’auto e uscire di casa.

Manual Samuel è un gioco di abilità dove è richiesta una grande dose di pazienza e forza di volontà per giungere alla sua conclusione.

Una semplice camminata potrebbe tramutarsi in un martirio per il protagonista, a causa di una schiena spezzata o curva, tenendo allo stesso tempo sotto controllo la vista che si affievolirà lentamente per non parlare del bisogno di respirare, portando il giocatore a gestire vista, respirazione e cammino nel medesimo istante.

Oltre le azioni quotidiane ci vengono posti di fronte minigiochi come la guida di una macchina, momento durante il quale dovremo gestire non solo la schiena e gli occhi ma anche gambe e braccia per accelerare, frenare o cambiare marcia.

Ad accompagnarci nel corso della storia vi è la voce di un narratore prettamente inglese sia in audio che video, oltre la storia tradizionale è possibile cimentarsi nel time trial, dove lo scopo è quello di stabilire il miglior punteggio in ogni livello, confrontandosi addirittura con un boss di fine avventura.

Dopo aver famigliarizzato con i comandi tramite l’epilogo, veniamo lasciati in balia delle molteplici azioni da compiere, sfociando da li a poco nella disperazione e frustrazione più totale. 

Tutto questo è Manual Samuel, un Indie frustrante quanto esilarante, originale e maledettamente difficile, che vi porterà via diverse ore tra una grossa risata e il desiderio di lanciare i Joy-Con fuori la finestra

Manual Samuel Gameplay Trailer

  • 7.5/10
    Grafica - 7.5/10
  • 7/10
    Gameplay - 7/10
  • 7.4/10
    Sonoro - 7.4/10
  • 7.8/10
    Trama - 7.8/10
  • 7.6/10
    Longevità - 7.6/10
7.5/10

4.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato