Mages of Mystralia Recensione e Gameplay Trailer

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 14-01-2019 7:40

Correva l’anno 2015 quando Mages of Mystralia arrivò su Kickstarter in cerca di fondi. La campagna ottenne il successo sperato e un anno più tardi il titolo fu mostrato al pubblico durante l‘E3.

A distanza di tempo arriva la versione Switch dopo il lancio delle controparti PC, PS4 e Xbox One, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione del nuovo GDR firmato Borealys Game. 

Mages of Mystralia Recensione

Mages of Mystralia ci fa vestire i panni di Ziya, una maghetta alle prime armi con la magia, espulsa dal villaggio dopo aver bruciato accidentalmente la sua abitazione. A Mystralia la magia è bandita a causa di eventi che hanno segnato il passato della cittadina.

Ziya si ritroverà a vagare sola in un mondo costellato di pericoli, nel tentativo di salvare la città da una minaccia incombente, migliorando le sue abilità strada facendo. Nonostante si tratti di un GDR  (gioco di ruolo), non è presente la possibilità di personalizzare Ziya, potrete contare solo sulla magia.

Inizialmente avrete a disposizione 4 incantesimi ma con il progredire del gioco verranno sbloccate ulteriori abilità. Grazie alle stesse, Ziya può lanciare una palla di fuoco, colpire i bersagli con attacchi ravvicinati, proteggersi con uno scudo o lanciare incantesimi di ghiaccio.

Ogni incantesimo può essere potenziato raccogliendo delle particolari rune disseminate lungo il tragitto, con la possibilità di concatenare tra loro gli incantesimi a discapito di un consumo maggiore di mana.

Ziya può correre, lanciare fino a 3 palle infuocate, respingere i nemici con lo scudo e molto altro. Non manca all’appello la presenza di enigmi da risolvere, come l’accensione di fiaccole in un ordine stabilito o l’attivazione di determinati interruttori per aprire porte e sbloccare il passaggio.

Purtroppo però non aspettatevi un mondo di gioco vasto da esplorare, il tutto si riduce in scenari di piccole dimensioni dove vi ritroverete ad eliminare nemici, evitare trappole, raccogliere collezionabili e risolvere enigmi.

8 le ore circa per portare a termine l’avventura, con la possibilità di imbattersi di tanto in tanto in alcuni personaggi secondari, pronti ad arricchire la trama. Grazie al backtracking, è possibile tornare sui propri passi per raccogliere rune, collezionabili ed oggetti utili o semplicemente accedere a zone inizialmente bloccate.

Come ogni GDR che si rispetti non mancano all’appello i boss da sconfiggere, dotati di pattern differenti e naturalmente di una generosa barra vitale . 

Il tutto realizzato con un comparto grafico in cell shading, dalle texture colorate e visuale isometrica. Da apprezzare la scelta del team di proporre i testi in lingua italiana, conferendo a coloro che non masticano l’inglese di apprendere la trama. 

Il titolo si comporta egregiamente su Switch sia in mobilità che sul grande schermo, mai soggetto a bruschi cali di frame rate.  Non ci troviamo di fronte un capolavoro ma Mages of Mystralia risulta una valida alternativa ai tanti e tanti indie presenti sul mercato, sopratutto se siete appassionati di GDR.

Mages of Mystralia Gameplay Trailer

Prima di lasciarvi al Gameplay Trailer ufficiale vi informiamo che in questi giorni saremo in diretta su Twitch con la Serie Completa! 

  • 7.5/10
    Grafica - 7.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 7.4/10
    Sonoro - 7.4/10
  • 7.7/10
    Trama - 7.7/10
  • 8.4/10
    Longevità - 8.4/10
7.8/10

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato