Knockout City: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 24-05-2021 8:45

In un periodo in cui gli sparatutto la fanno da padrone tra i giochi multiplayer competitivi, c’è chi osa, proponendo una propria alternativa. Dopo aver trascorso del tempo in sua compagnia, quest’oggi vogliamo condividre con voi la Recensione di Knockout City, disponibile su PC e Console tramite il Game Pass Ultimate e prova gratuita di 10 giorni su tutte le altre piattaforme.

Knockout City Recensione

Sviluppato da EA, Knockout City è un gioco multiplayer competitivo basato sul Dodgeball. Dimenticate il genere Battle Royale, le armi da fuoco o magie varie, avrete a disposizione solo delle palle classiche o speciali per annientare gli avversari. Il gioco si apre con la creazione e personalizzazione del personaggio, editor piuttosto scarno in contenuti, questo perchè il team ha optato per un sistema piuttosto unico nel suo genere, la possibilità di sbloccare ben 900 ricompense gratis salendo di livello. Si, avete letto bene, non 100 ma 900, accumulando esperienza potrete livellare con il personaggio e sbloccare nuove acconciature,volti,capi d’abbigliamento,emote e molto altro ancora.

Una volt acreato il personaggio, seppure in maniera abbozzata, vi ritroverete nell’Hub del gioco, dove poter allenarvi,cimetnarvi nel tutorial o buttarvi a capofitto nelle partite multiplayer, le quali si dividono in 3v3 classica, 3vs3 stella,3v3 speciale e 1v1. Nella prima modalità bisogna eliminare gli avversari a colpi di pallonate, utilizzando palle tradizionali e con l’aggiunta di una palla speciale scelta dal gioco. Nella seconda modalità vengono aggiunte delle stelle da raccogliere dopo ogni eliminazione, la terza invece rimuove le palle tradizionali lasciando in gioco solo quelle speciali, l’ultima è per chi ama la competizione contro un solo giocatore piuttosto che una squadra intera.

Al termine di ogni partita riceverete punti esperienza in base alle vostre prestazioni o sfide completate, livellando e sbloccando nuove ricompense da equipaggiare, per rendere il personaggio unico e differente dalla massa. Se gli oggetti personalizzabili da sbloccare sono numerosi, tenendo presente che sono anche acquistabili tramite il negozio e in arrivo e dal 25 Maggio con il Pass Battaglia, le arene o mappe a disposizione dove sfidare gli avversari sono solo una manciata, nonostante il team abbia promesso l’arrivo di moltre altre nel corso del tempo, dunque non impiegherete molto a impararle a memoria, facendo vostra ogni scorciatoia, al fine di adoperarsi delle più disperate strategie per vincere la partita. In Knockout City il gioco di squadra è importante, non solo potete passare o ricevere la palla da un compagno, ma anche utilizzare quest’ultimo come palla stessa da scaraventare contro gli avversari.

Come anticipato non vi sono solo palle classiche ma anche speciali, le quali vi permetteranno di spedire i giocatori avversari in orbita, intrappolarli per poi lanciarli nel vuoto o bombardarli di pallonate consecutivamente, ci sono diverse palle speciali ed ognuna con i suoi effetti. In gioco non esiste il doppio salto,tuttavia viene compensato dalla presenza del tradizionale deltaplano,nonostante non vi sia una grande mappa in cui capultarsi, non essendo un Battle Royale. Con la prima Stagione in arrivo, il team di sviluppo ha già introdotto la possibilità di creare delle crew o entrare a far parte di una esistente, personalizzando la vettura con la quale si arriva in partita, l’icona, il nome e molti altri aspetti, potrete organizzare partite private con gli amici, allenarvi o cimentarvi nelle competizioni classificate.

Sul fronte grafico il titolo sfoggia uno stile 3D cartoonesco, con personaggi che sembrano caricature, i cui volti lasciano decisamente a desiderare, a differenza degli scenari che sono belli da vedere quanto da giocare, con un Gameplay frenetico,strategico e divertente, sia in singolo che in compagnia degli amici,nonostante a volte dovrete attendere più del dovuto per trovare una partita. Ottima anche la colonna sonora, la quale si lascia piacevolmente ascoltare durante le partite competitive. Come anticipato la carenza iniziale di contenuti viene compensata dalla presenza di ben 900 livelli da sbloccare, i quali portano inevitabilmente il giocatore a trascorrere molto tempo su di esso.

Knockout City è il gioco di cui avevate bisogno per distogliere l’attenzione dai tanti e tanti sparatutto multiplayer presenti sul mercato. Un titolo che a differenza del fallimentare Rocket Arena è riuscito fin da subito a conquistare svariati giocatori sulle molteplici piattaforme, merito anche dei 10 giorni di prova gratuita e della possibilità di giocarlo grazie al Game Pass Ultimate.

Knockout City Gameplay Trailer

8.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato