Fictorum: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 17-08-2017 7:52

Avreste mai pensato di catapultarvi in un’avventura magica con un alto tasso di distruttibilità dell’ambiente? Ci stiamo riferendo a Fictorum, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione. 

Il potere della distruzione

Sviluppato da Scraping Botton Games, il titolo ci pone di fronte in primis ad un tutorial dove vengono spiegate le componenti basilari tra cui la meccanica di lancio degli incantesimi. Il sistema degli incantesimi permette di lanciare un proiettile tramite la pressione dell’apposito tasto o modificare gli stessi. 

Tenendo premuto il tasto destro del mouse o il dorsale del controller, è possibile applicare fino a 3 differenti rune per alterare gli effetti del proprio incantesimi. Combinando una runa colpi multipli con quella esplosiva, è possibile dare vita ad attacchi devastanti. 

Ogni incantesimo consuma la barra della magia, la quale si riempirà gradualmente. Dopo aver portato a termine il tutorial ed aver appreso le basi, è possibile cimentarsi nella campagna ed ovviamente modificare l’aspetto del personaggio.

La storia ruota attorno alla fazione dei Fictorum, da cui il gioco prende nome, un gruppo di incantatori estremamente potenti ma scomparsi da tempo. Nel gioco impersoniamo i panni dell’ultimo membro della suddetta fazione, costretto alla fuga da coloro che vogliono eliminarlo.

L’intelligenza artificiale è il punto forte del titolo, i nemici sono in grado a loro volta di lanciare incantesimi molto pericolosi per il nostro alter-ego, rendendo i combattimenti a volte ostici e più strategici del previsto.

La totale assenza di rigenerazione della salute, e la scarsa presenza di risorse in grado di ripristinarla, incrementano notevolmente la difficoltà del titolo. Con il progredire della trama sia i combattimenti che le quest diventano estremamente ripetitivi, monotoniaa che viene spezzata dal commercio e dalla gestione del livello del proprio personaggio.

Il lancio degli incantesimi rappresenta il cuore di Fictorum, nonostante non sia cosi curato da renderla un’esperienza innovativa e divertente. Nelle prime ore di gioco è possibile cimentarsi nella distruzione degli edifici o l’eliminazione dei nemici nei modi più strambi, ma da li a poco si entra in un ciclo che continua a ripetersi all’infinito.  

Deludente il comparto grafico che appare spoglio e privo di carisma, ritrovandoci il più delle volte a girovagare per scenari poco curati e con numerosi assets che sembrano provenire dal pack gratuito di Unity. 

5.8

Fictorum tenta di rinnovare il genere RPG anteponendo la magia ai classici combattimenti con armi da mischia. Nonostante la buona volontà degli sviluppatori di proporre un genere quasi inedito quanto rinnovato, la ripetitività delle missioni affiancate ad un comparto grafico al di sotto della media, rendono Fictorum un titolo da evitare.

Grafica
5.0
50%
Gameplay
6.0
60%
Sonoro
6.2
62%
Longevità
6.5
65%
Trama
5.5
55%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato