Evil West: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 30-11-2022 8:57

Cosa accadrebbe se Gears of War incontrasse Castlevania e Red Dead Redemption? La risposta è Evil West, il gioco d’avventura e azione di cui vogliamo parlarvi oggi con la nostra Recensione.

Evil West Recensione

Come anticipato Evil West vi porta nel selvaggio west, nei panni di un cacciatore solitario, armato di tutto punto e pronto a suonarle di santa ragione a vampiri, licantropi ed ogni altra mostruosità che ha invaso il vecchio west, quasi fosse una Transilvania rovente. Armati di fucile, revolver ed altri equipaggiamenti, dovrete trucidare ogni cosa capiti a tiro, ricorrendo il più delle volte anche agli stessi pugni, nei quali è intrisa una tecnologia in grado di carbonizzare, elettrizzare ed infliggere danni di ogni sorta alle minacce, con l’aggiunta di prese, spinte e l’uso di oggetti di scena a proprio vantaggio, causando esplosioni, smembramenti e versamenti di galloni di sangue a volontà. Nel corso dell’avventura, giocabile in solitario o co-operativa, potrete sbloccare miglioramenti e potenziamenti sia per il personaggio che le armi, oltre una lunga serie e per lunga intendiamo davvero generosa, quantità di abilità suddivise in rami, ognuna delle quali pensate per aggiungere un tocco di spettacolarità alle combo ed uccisioni. Evil West è in terza persona, vale a dire che vedrete l’intero personaggio mentre corre, schiva, salta e combatte, con l’assenza di un sistema di copertura, al fine di favorire gli approcci diretti.

Il gioco si apre con un tutorial obbligatorio quanto doveroso, il quale mette sul tavolo tutto ciò che il titolo ha da offrire, dall’esplorazione ai combattimenti con tutto ciò che avete o avrete a disposizione nel corso dell’avventura, con la possibilità di decidere in qualsiasi momento se rivedere quanto appreso in caso di dimenticanza. Non manca all’appello la possibilità di selezionare il livello di difficoltà, passando da Storia a Normale ed Evil, tutti in grado di offrire più o meno sfida nei combattimenti, con la possibilità inoltre di personalizzare l’esperienza tramite una serie di opzioni di accessibilità. Evil West non è un open world, il che significa che l’intera esperienza è suddivisa in livelli, per un totale di quasi 20, i quali si diversificano in ambientazione, nemici e collezionabili da raccogliere, rigiocabili in qualsiasi momento tramite l’apposito menu, dal quale potete anche sbloccare abilità, migliorie e potenziamenti vari.Nessuna mappa o segnalino per orientarsi, dato che l’esplorazione è abbastanza intuitiva, sfruttando una sorta di frusta alla Indiana Jones potrete raggiungere luoghi distanti, mentre con l’arsenale aprirvi la strada con delle esplosioni.

Evil West è violento, frenetico e divertente, con battute esilaranti tra il protagonista e il suo compare d’avventura, naturalmente con doppiaggio in inglese ma supportato dai sottotitoli italiani. Un gioco d’avventura e azione in terza persona dal quale difficilmente riuscirete a scollarvi, dato che combina diversi titoli e generi per dare vita ad un gioco originale e coinvolgente. Spetterà a voi decidere in che modo trucidare vampiri, licantropi ed altre mostruosità, se inchiodarli a degli spuntoni o farli esplodere come petardi nel giorno di capodanno, prenderli a pugni fino a fargli perdere galloni di sangue o trivellarli di colpi in stile farwest. Difficilmente vi annoierete, dato che il gioco propone spesso combattimenti, con qualche momento di relax, per così dire, durante il quale potete dedicarvi alla ricerca dei collezionabili. Il tutto rappresentato con uno stile grafico non eclatante ma bello da vedere, sopratutto negli scenari, ed una colonna sonora naturalmente ritmata, la quale aggiunge del pepe all’intera esperienza.

Evil West Gameplay Trailer

8.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato