Dragon Star Vanir: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 18-06-2019 10:19

Compile Heart e Idea Factory portano su PS4 un nuovo JRPG, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione di Dragon Star Vanir, disponibile da pochi giorni.

Dragon Star Vanir Recensione

La prima cosa che è facilmente deducibile fin dai primi minuti di gioco, è che Dragon Star Vanir come molti altri titoli prodotti da Compile Heart, ha un’impronta visual novellistica, dove la narrazione è l’elemento principale, la quale si antepone prepotentemente al Gameplay.

Dragon Star Vanir come suggerisce il nome stesso, ci porta in una terra popolata da draghi molto pericolosi e aggressivi. Una città, stato indipendente dal resto del mondo, da la caccia ai draghi e alle streghe, per dimostrare di essere l’unico popolo degno di riconoscenza. 

Nel gioco le streghe possono assumere le sembianze di un drago, per tanto la loro eresia è causa di condanna da parte della cittadina che potrebbe rappresentare il vaticano nella realtà. 

Il giocatore veste i panni di Zephy, un cavaliere salvato dalla morte per mano o forse dovremmo dire bacio di una delle streghe, la quale con la sua potente magia lo rigenera, condannandolo ad unirsi a loro.

Il cacciatore diventa preda, entrando a far parte del gruppo e apprendendo che in realtà le streghe hanno un cuore e non sono come vengono dipinte. Nel corso dell’avventura ci ritroveremo a contrastare non solo creature mostruose di ogni tipo ma anche organizzazioni criminali. 

La trama viene narrata in parte dal giocatore, sulla base delle scelte intraprese nel corso del gioco, portandoci a finali differenti, per un totale di 7. 

Il gioco dunque non ci chiama solo all’esplorazione o combattimenti ma anche all’interazione con le streghe, cercando di coltivare un rapporto di amicizia o amore sulla base delle risposte fornite nei dialoghi.

Ed è qui che entra in gioco il fattore rigiocabilità, il quale potrebbe rendere felici coloro che amando i Visual Novel desiderano vedere tutti i possibili sbocchi. Inutile dire che Dragon Star Varnir ha una longevità molto generosa, considerando che nella maggior parte delle volte ci ritroviamo ad assistere a righe e righe di dialoghi.

Il sistema di combattimento come ogni JPRG tradizionale è attraverso i turni, durante i quali dovremo decidere l’azione da compiere, dagli attacchi alla difesa o utilizzo degli oggetti.

Le fasi esplorative invece ci porteranno in scenari grandi ma spesso vuoti, popolati di tanto in tanto con qualche forziere o nemico casuale da sconfiggere, il tutto conferendo al giocatore una scusa per proseguire al siparietto narrativo che ci attende poco più avanti.

I nemici incontrati sono draghi che possono essere uccisi o assorbiti, attraverso un secondo drago evocabile in battaglia, conferendo al personaggio dei potenziamenti, poteri e abilità di vario tipo.

Come accade in molti altri giochi della suddetta tipologia, il fattore backtracking la fa da padrone, obbligando il giocatore a tornare sui propri passi per livellare, al fine di superare le ardue sfide della storia oltre a poter recuperare tutti i draghi non assorbiti. 

Dragon Star Vanir Screenshot

Da elogiare il sistema di crafting, il quale permette di dare vita ad equipaggiamenti di vario tipo, alcuni pensati per la personalizzazione del personaggio, altri per conferire allo stesso delle migliori statistiche.

Il tutto realizzato con uno stile grafico in cell shading ma dai tratti oscuri, con colori marcati e decisi, accompagnato da una colonna sonora tipicamente giapponese, sia per l’introduzione che durante il Gameplay.

Dragon Star Vanir vi terrà impegnati numerose ore davanti allo schermo per portare a termine la storia, senza contare la possibilità di rigiocare il titolo per assistere a tutti i finali proposti. Un Visual Novel ruolistico dove la presenza molto generosa di dialoghi e possibilità, conferiscono alla trama stessa svariate ramificazioni. 

Dragon Star Vanir Gameplay Trailer

 

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 7/10
    Gameplay - 7/10
  • 8.5/10
    Trama - 8.5/10
  • 7.6/10
    Sonoro - 7.6/10
  • 9/10
    Longevità - 9/10
8/10

Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento, trascorre le giornate nei meandri più tenerbrosi della Transilvania, cibandosi di conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato